Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Vigili del Fuoco 2022, si cercano informatici: info e scadenze

Concorso Vigili del Fuoco 2022: quali sono i requisiti e tutti i dettagli per presentare la domanda e prepararsi alle prove descritte nel bando pubblicato in Gazzetta.

Concorso Vigili del Fuoco 2022: pubblicato in Gazzetta Ufficiale un bando per 26 posti in qualità di vice direttore informatico del corpo dei vigili del fuoco. Il 37% dei posti sono riservati, ecco i dettagli:

  • 25% dei posti al personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco;
  • 10% dei posti al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che sia iscritto negli appositi elenchi da almeno sette anni ed abbia effettuato non meno di duecento giorni di servizio;
  • 2% dei posti agli ufficiali delle forze armate che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale.

Nel caso in cui, il personale delle categorie riservate abbia riportato nel triennio precedente una sanzione disciplinare pari o più grave della sanzione pecuniaria, non può usufruire dei posti riservati. Il resto dei posti viene assegnato secondo graduatoria.

Concorso Vigili del Fuoco 2022: i requisiti

Per essere ammessi alle prove del concordo Vigili del Fuoco 2022 sono richiesti i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • età non superiore agli anni 45. Il limite di età non è valido per il personale appartenente al Corpo nazionale dei vigili del fuoco destinatario della riserva del venticinque per cento dei posti;
  • laurea magistrale in:
    • fisica (LM-17);
    • informatica (LM-18);
    • ingegneria dell’automazione (LM-25);
    • ingegneria delle telecomunicazioni (LM-27);
    • ingegneria informatica (LM-32);
    • matematica (LM-40);
    • sicurezza informatica (LM-66);
    • tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91);
    •  le lauree universitarie conseguite secondo gli ordinamenti didattici previgenti ed equiparate ai sensi del decreto del MIUR;
  • possesso delle qualità morali e di condotta;
  • idoneità fisica, psichica ed attitudinale devono sussistere al momento degli accertamenti effettuati dalla Commissione medica e permanere fino alla data di immissione in ruolo;

Come presentare domanda

La scadenza per la presentazione della domanda per partecipare al concorso Vigili del Fuoco 2022 è il 31 Luglio 2022, esclusivamente in via telematica attraverso il portale ufficiale dei concorsi dei vigili del fuoco, a cui si accede con SPID. Nella domanda è necessario indicare:

  • cognome e nome, luogo, data di nascita e codice fiscale;
  • l’esatta indicazione della residenza anagrafica con la precisazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata;
  • il possesso della cittadinanza italiana e il godimento dei diritti politici;
  • il possesso del titolo di studio previsto precisando la denominazione della classe di laurea, l’Università e la data di conseguimento. Nel caso in cui il titolo di studio sia stato conseguito all’estero, il candidato deve indicare gli estremi del provvedimento di equiparazione o equivalenza ovvero della richiesta di equiparazione o equivalenza del titolo di studio conseguito all’estero e l’ente che ha effettuato al riconoscimento;
  • di non essere stati espulsi dalle forze armate e dai corpi militarmente organizzati, di non essere stati destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, di non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
  • di non avere riportato sentenza irrevocabile di condanna per delitto non colposo;
  • di non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • la lingua straniera prescelta per il colloquio tra inglese, francese, spagnolo e tedesco;
  • l’eventuale possesso dei titoli valutabili a parita’ di punteggio di cui all’art. 9 del presente bando;
  • eventuale diritto alle riserve di posti;
  • l’eventuale appartenenza al Corpo nazionale dei vigili del fuoco;
  • eventuale possesso di titoli di preferenza;
  • l’eventuale appartenenza ad una delle categorie individuate dalla legge 5 febbraio 1992, n. 104 e successive modificazioni;
  • di essere in possesso della certificazione attestante la diagnosi di disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

Concorso Vigili del Fuoco 2022: le prove

Il concorso prevede due prove scritte e una orale a cui si potrebbe aggiungere una prova preselettiva nel caso di elevato numero di domande di iscrizione. La mancata presentazione a una delle prove scritte viene considerata come rinuncia al concorso, lo stesso alla prova orale senza valido motivo.

La prova orale sarà superata se il candidato ottiene una votazione minima di 21/30. Nel caso in cui, due o più candidati, ottengano lo stesso punteggio in graduatoria, verranno considerate le abilitazioni professionali correlate alle lauree magistrali (3 pt), dottorati (2pt) e ulteriori laure magistrali (1pt), al fine di stabilire l’ordine di preferenza tra i candidati. Per ulteriori dettagli in merito al concorso vigili del fuoco 2022, si consiglia di visionare il bando sulla Gazzetta Ufficiale.

Università di Catania