News Sicilia

Sicilia, elezioni amministrative 2022: 119 Comuni al voto

elezioni comunali
I Comuni siciliani chiamati alle urne nella prossima primavera sono 119: oltre un milione di elettori si recheranno alle urne per eleggere i sindaci ed i consigli comunali.

La prossima primavera, 119 comuni siciliani saranno chiamati alle urne e nei prossimi mesi potrebbero aggiungersene anche altri, in quanto qualche sindaco potrebbe tentare la candidatura all’Ars e dimettersi entro 180 giorni dall’indizione dei comizi elettorali.

I comuni che andranno al voto con il sistema maggioritario con 116 e con il proporzionale 13 (cioè con una popolazione superiore alla soglia dei 15.000 abitanti) sono Palermo, Messina, Erice, Avola, Scicli, Pozzallo, Scordia, Paternò, Palagonia, Aci Catena, Niscemi, Sciacca e Palma di Montechiaro. Inoltre, per la prima volta si terranno le elezioni di Misiliscemi, il nuovo comune trapanese nato nel 2021.

Catania e provincia: i comuni al voto

Nella provincia di Catania i comuni chiamati al voto sono 19.

Si tratta di: Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Castiglione di Sicilia, Fiumefreddo di Sicilia, Licodia Eubea Linguaglossa, Maniace, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Mirabella Imbaccari, Nicolosi, Palagonia, Paternò, Raddusa, San Michele di Ganzaria, Sant’Agata li Battiati, Santa Maria di Licodia, Scordia e Vizzini.

Palermo e provincia

In provincia di Palermo saranno chiamati alle urne gli abitanti di 27 comuni: Altavilla Milicia, Altofonte, Balestrate, Belmonte Mezzagno, Bisacquino, Blufi, Caccamo, Campofelice di Fitalia, Cefalù, Camporeale, Castelbuono, Castellana Sicula, Petralia Soprana,  Chiusa Sclafani, Ciminna, Ficarazzi, Gangi, Giardinello, Isnello, Mezzojuso, Petralia Sottana, Piana degli Albanesi, Prizzi, San Cipirello, Santa Flavia, Trappeto, Valledolmo.

I comuni al voto in provincia di Messina

Oltre a Messina, sono 38 i comuni nella sua provincia che parteciperanno alle elezioni primaverili. Si voterà infatti, oltre che nel capoluogo, in altri 37 comuni.

Si tratta di: Nizza di Sicilia, Novara di Sicilia, Pagliara, Pettineo, Piraino, Reitano, Roccella Valdemone, San Pier Niceto, San Piero Patti, Sant’Alessio Siculo, Santa Marina Salina, Santa Teresa di Riva, Santo Stefano di Camastra, Saponara, Sinagra, Torrenova, Venetico Villafranca Tirrena, Acquedolci, Alcara li Fusi, Capri Leone, Castelmola, Castroreale, Cesarò, Fiumedinisi, Francavilla di Sicilia, Furnari, Gallodoro, Itala, Letojanni, Librizzi, Lipari, Malfa, Merì, Montalbano Elicona e Motta d’Affermo.

Agrigento e Trapani al voto

In provincia di Agrigento sono 10 i comuni chiamati alle urne: Sciacca, Aragona, Bivona, Campobello di Licata, Cattolica Eraclea, Comitini, Lampedusa e Linosa, Palma di Montechiaro, Santa Margherita di Belice e Villafranca sicula.

Per quanto riguarda Trapani, invece, si andrà a votare a Erice, Misiliscemi e Petrosino.

Caltanissetta, Enna e Siracusa

Nella provincia di Caltanissetta si voterà ad Acquaviva Platani, Butera, Campofranco, Marianopoli, Niscemi, Resuttano e Sommatino.

Ad Enna, invece, i comuni chiamati alle urne saranno 4: Nissoria, Regalbuto, Sperlinga e Villarosa. Infine, nel siracusano si voterà in 5 comuni: Avola, Canicattini Bagni, Cassaro, Melilli e Solarino.

Università di Catania