Attualità

Lampedusa, sbarco nella notte: 7 migranti morti di freddo

Sbarco di migranti a Lampedusa
Lampedusa, sbarco nella notte finisce in tragedia. Sette persone sono state trovate morte di ipotermia dalla Guardia di finanza. Aperta un'inchiesta sul caso.

Sono sette in tutto i migranti morti nel tentativo di raggiungere l’Europa. L’imbarcazione, diretta a Lampedusa, conteneva a bordo 280 persone, la maggior parte provenienti da Bangladesh ed Egitto. Lo sbarco è avvenuto nella nottata sull’isola a largo di Agrigento, dopo i soccorsi dalle motovedette.

Tre delle vittime sono state trovate sull’imbarcazione dai militari della Guardia di finanza e della Capitaneria di porto, al momento del soccorso. Altri quattro sono morti poco prima di arrivare sulla terraferma. Tutti sarebbero deceduti per ipotermia.

I soccorsi sono partiti quando il barcone è stato avvistato, a circa 24 miglia da Lampedusa. “Ancora una tragedia, ancora una volta piangiamo vittime innocenti – dice il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martelloqui continuiamo a fare la nostra parte tra mille difficoltà, nonostante il governo italiano e l’Europa sembrano avere dimenticato Lampedusa ed i lampedusani. Ma non possiamo andare avanti da soli ancora per molto”.

La procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta sullo sbarco. Il procuratore, Luigi Patronaggio, ha aperto un fascicolo per l’ipotesi di reato di “morte come conseguenza di altro reato”.

I migranti sarebbero morti assiderati durante la traversata. Altri, invece, dopo lo sbarco e al termine di un primo triage sanitario, sono stati condotti al Poliambulatorio dell’isola per un principio di ipotermia.

Università di Catania