Catania

Maltempo a Catania, Pogliese firma ordinanza: le misure per i prossimi giorni

Foto d'archivio
Emergenza Maltempo a Catania: il sindaco Pogliese firma ordinanza con le misure di sicurezza per i prossimi due giorni.

Saranno giorni all’insegna della precauzione quelli di domani, 28 ottobre, e venerdì 29 ottobre. Il sindaco di Catania Salvo Pogliese prepara i cittadini firmando un’apposita ordinanza.

Il provvedimento è frutto dell’incontro Prefettizio alla presenza del Capo di Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, in occasione della quale è stata ribadita la necessità di prevenire e pianificare tutte le misure necessarie a salvaguardare la popolazione. Una necessità, questa, confermata anche dal nuovo avviso diramato dalla Protezione Civile.

Pogliese firma ordinanza: cosa prevede

Con la firma dell’ordinanza, si dispone ufficialmente per i prossimi due giorni:

  • chiusura degli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado pubblici e privati;
  •  chiusura delle attività commerciali (compresi tutti i mercati all’aperto), eccezion fatta per farmacie, degli esercizi di vendita di prodotti alimentari e di beni di prima necessità, nonché chiusura al pubblico di tutti gli uffici comunali, ad eccezione dei
  • servizi ritenuti essenziali
  • chiusura al pubblico di tutti gli uffici comunali, ad eccezione dei servizi ritenuti essenziali (Gabinetto del Sindaco) e uffici di supporto agli organi (Giunta e Consiglio comunale, Uff. protocollo generale, Polizia Municipale, Protezione Civile, Manutenzione, Servizio Verde, Anagrafe e Stato civile in sede centrale e presso le varie sedi distaccate);
  •  chiusura dei Cimiteri Comunali, fatta eccezione per l’eventuale accoglimento delle salme;
  •  chiusura di tutti gli impianti sportivi pubblici e privati;
  • chiusura del Giardino Bellini e tutti i Parchi Comunali;
  • limitazione dell’uso dell’auto e il divieto alla circolazione di cicli e motocicli;
  •  ai cittadini di non transitare nei pressi di aree già sottoposte ad allagamento/ esondazione, frane e smottamenti di terreno;
  • ai cittadini di stare lontano da alberi e strutture precarie e cartellonistica;
  •  alle imprese di costruzione il controllo degli ancoraggi dei ponteggi, gru e oltre ogni struttura presente nei cantieri edili.

Università di Catania