Scuola

Scuola, preoccupano i trasporti: 9 studenti su 10 viaggiano su mezzi affollati

studenti su bus
Nonostante le regole anti-Covid ancora in vigore, la situazione sui mezzi di trasporto è ancora critica. Tanti studenti sono, infatti, costretti a viaggiare su bus e tram sovraffollati e senza controlli.

9 studenti su 10 costretti a viaggiare su mezzi di trasporto troppo affollati: questo il risultato di un sondaggio condotto recentemente da Skuola.net.

Mezzi pubblici sovraffollati

Nonostante le regole imposte in questi mesi, il distanziamento sui mezzi di trasporto pubblico non sarebbe una realtà così scontata.

A raccontarlo sono 3000 studenti degli istituti superiori che, ogni giorno, sono costretti a salire su bus, treni, tram e metropolitane strapiene. La regola del riempimento all’80% del mezzo, dunque, sarebbe soltanto raramente rispettata. 

Solo il 6% del campione, infatti, sostiene che sui mezzi per il tragitto casa-scuola (e viceversa) la situazione è tale da garantire un adeguato distanziamento tra i vari passeggeri.

Mancato utilizzo della mascherina

Inoltre, i problemi sono anche altri. Come, ad esempio, il corretto utilizzo delle mascherine.  Il 62% degli intervistati, infatti, ha dichiarato che  qualche passeggero – non solo studenti – continua a ignorare l’obbligo di utilizzo della mascherina sui mezzi pubblici. Solo uno studente su tre, infatti, racconta che tutti i passeggeri indossano correttamente il dispositivo di protezione individuale.

La mancanza di controlli

A peggiorare la situazione vi è anche una generalizzata mancanza di controlli, che non permette di monitorare e mantenere sotto controllo la sicurezza sui mezzi di trasporto.

Di fatto, 2 ragazzi su 3 sostengono di non avere mai visto un controllore da un mese a questa parte. Solo il 4% ha, invece, dichiarato di aver assistito a controlli durante le proprie tratte.

Speciale Test Ammissione