Test Ammissione

Test Professioni Sanitarie 2021: come fare ricorso in caso di irregolarità

Test Professioni Sanitarie 2021
Test Professioni Sanitarie 2021: come fare se si riscontrano eventuali irregolarità? Di seguito le procedure ed i tempi che i candidati dovranno seguire.

Test Professioni Sanitarie 2021: il test a numero chiuso si terrà martedì 14 settembre 2021. 

Quest’anno ad accedere saranno 30.180 candidati. Come ogni anno, quindi, saranno tantissimi gli studenti che non riusciranno ad accedere al corso di laurea desiderato, in alcuni casi anche a causa di irregolarità.

Gli studenti che, durante la prova, noteranno eventuali irregolarità potranno, però, fare valere il proprio diritto allo studio facendo ricorso. Ecco come funziona.

Ricorso Test Professioni Sanitarie 2021

Qualora durante il test Professioni Sanitarie 2021 dovessero verificarsi irregolarità, la richiesta di ricorso può essere presentata al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) dopo l’uscita della graduatoria. 

Ricordiamo che il ricorso deve essere presentato entro 60 giorni dalla pubblicazione della graduatoria o da eventuali scorrimenti.

L’importante è agire in fretta anche perché, in caso di accoglimento dell’istanza cautelare, il candidato potrebbe avere la possibilità di iscriversi con riserva e frequentare i corsi fino all’esito della domanda.

Le irregolarità più comuni

Le irregolarità che possono verificarsi durante il test di ingresso sono tante ma alcune sono più comuni di altre. Tra queste troviamo:

  • l’utilizzo di smartphone o altri dispositivi;
  • danneggiamenti o contrassegni sui plichi;
  • l’interazione fra candidati;
  • utilizzo di materiale di cancelleria personale o di manuali, testi scolastici, nonché riproduzioni anche parziali di essi, appunti manoscritti, fogli in bianco e materiale di consultazione;
  • risposte dei quiz errate, fuorvianti e/o non originali, ad esempio quesiti già usati in altri test di concorso negli anni precedenti;
  • violazione dell’anonimato degli studenti;
  •  errori nei punteggi delle graduatorie.

Ovviamente, nel caso in cui si noti una o più di queste irregolarità è importante chiedere che vengano indicate nel verbale del test così da conservarne una traccia ufficiale.

Test Professioni Sanitarie 2021: altre informazioni

Il test sarà composto da 60 domande a risposta multipla da completare in 100 minuti e non sarà uguale per tutti gli atenei.

Per poter sostenere la prova sarà necessario possedere il Green pass e rispettare tutte le norme anti-Covid previste dalle università.

Test medicina 2021 punteggio minimo: le previsioni

 

Rimani aggiornato

Università di Catania