Università in pillole

Green Pass all’università: cosa accade se gli studenti non lo hanno

green pass università
Green pass obbligatorio all'università per poter frequentare le lezioni in presenza e per sostenere gli esami: lo ha dichiarato la ministra Messa.

Il Green pass è obbligatorio per accedere in molti luoghi: cosa accadrà all’università, quando le lezioni ed esami ricominceranno a svolgersi in presenza?

Secondo la ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, gli universitari sono chiamati a dare il buon esempio, come ha dichiarato a La Stampa: “Gli universitari devono vaccinarsi e dare l’esempio a tutta la società. Il prossimo anno gli esami saranno in presenza, ancora una volta gli atenei faranno da apripista: vedremo se obbligare gli under 18″.

A partire da settembre, tutti gli universitari dovranno esser dotati di certificazione verde per rientrare in aula e svolgere gli esami in presenza. Queste indicazioni sono state rese note anche durante l’ultimo Consiglio dei Ministri e rappresenterebbero il punto di partenza per poter svolgere tutte le attività in presenza e in sicurezza. Tuttavia, il Governa sta pensando di prospettare anche opzioni alternative per chi non possiede il Green pass.

Le università sono formate da spazi molto variegati dove non è sempre possibile garantire le distanze – ha spiegato la Ministra – . Ci sono le aule ma anche le biblioteche, le residenze per gli studenti, i campus. Abbiamo un milione e 800mila studenti fra i 19 e i 25 anni e quindi proprio a loro chiediamo di dare un esempio alla nostra società. Senza l’obbligo, il rientro non sarebbe avvenuto nella massima sicurezza”.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Abbiamo potuto introdurre una misura come questa grazie al fatto che nelle università la didattica è mista, sia in presenza che a distanza, quindi garantire l’accesso negli spazi solo a chi ha il Green Pass permetterà comunque di non lasciare nessuno indietro, al contrario di quanto avviene a scuola”, ha concluso.


Green pass obbligatorio a scuola e università: cosa prevede il decreto