Catania

Etna sveglia tutti con forti boati: riprende attività con lava al Cratere Sud-Est

Eruzione Etna
L'Etna torna a farsi sentire: fortissimi boati e ancora lava dal Cratere Sud-Est.
Già nelle scorse ore il vulcano Etna ha ripreso la propria attività e questa mattina ha svegliato tutti con forti boati.
Secondo quanto osservato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, a partire dalle ore 4:03, “a seguito di un ulteriore aumento dei parametri infrasonici e del tremore sismico associati ad una forte attività esplosiva ai crateri sommitali, il sistema automatico di Early Warning dell’Etna ha superato la soglia EW2”. Ciò significa che l’attività esplosiva risultava molto violenta.
Secondo gli ultimi aggiornamenti, gradualmente l’attività stromboliana sta passando a fontana di lava al Cratere di Sud-Est. La nube eruttiva, frutto dell’attività in corso,  si disperde in direzione SSE mentre il trabocco lavico andrebbe n direzione SO.
L’ampiezza media del tremore vulcanico continua ad aumentare e attualmente mostra valori molto alti. Infine, anche l’attività infrasonica mostra “un marcato incremento sia nella frequenza di accadimento che nell’ampiezza degli eventi ed è localizzata presso il cratere di Sud Est”.
In questo momento molti cittadini percepiscono i fortissimi boati dell’Etna. Secondo le parole di alcuni cittadini, in zone di Catania come quella di San Nullo tremerebbero anche vetri e porte.

Università di Catania