Attualità

Vaccini Open Day in Sicilia: tornano le vaccinazioni senza prenotazione

vaccini sicilia open day
Vaccini Open Day Sicilia: torna l'iniziativa "Porte aperte" in Sicilia per permettere, a quanti lo vorranno, di vaccinarsi senza l'obbligo della prenotazione.

Vaccini Open Day Sicilia: continua spedita la campagna di vaccinazione sull’Isola. A partire da oggi, giovedì 10 giugno e fino a domenica 13 giugno, sarà attiva l’iniziativa “Porte aperte”, che permette ai giovani dai 18 anni su di vaccinarsi presso i centri vaccinali provinciali. I soggetti in questione non dovranno presentare comorbilità e possono ricevere il siero vaccinale senza necessità di prenotazione e su base volontaria. I vaccini dedicati all’iniziativa sono Vaxzevria di AstraZeneca e Janssen di Johnson&Johnson.

L’iniziativa è stata voluta del Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci al fine di accelerare ulteriormente la campagna d’immunizzazione, che procede in tutta l’Isola e fa registrare una tendenza in costante crescita. Nel periodo compreso tra il 1° e il 6 giugno, infatti, sono state effettuate quasi 287mila somministrazioni, superando ogni giorno l’obiettivo assegnato alla Sicilia dalla struttura commissariale nazionale.

Gli interrogativi sul vaccino AstraZeneca

Tuttavia, proprio in questi giorni è tornato sotto esame il vaccino Vaxzevria prodotto dalla casa farmaceutica anglo-svedese AstraZeneca in seguito ai casi di trombosi. Il Comitato Tecnico Scientifico già nei prossimi giorni potrebbe esprimersi a riguardo, soprattutto per quanto riguarda l’uso del siero nei più giovani.

In seguito a ciò, alcune regioni hanno cancellato gli open day previsti in questi giorni, come l’Asl di Napoli, in attesa di una rassicurazione da parte del Cts sul da farsi. Le nuove valutazioni potrebbero portare a dei limiti di non utilizzabilità di Vaxzevria sotto i 30 o i 40 anni, mentre allo stato attuale c’è solo un generico invito a usare il vaccino in questione per i soggetti più maturi.


Coronavirus Sicilia: scattano tre nuove zone rosse e una proroga

Rimani aggiornato