Attualità

Vaccini Covid ai maturandi: in Sicilia da oggi somministrazioni senza prenotazione

sicilia vaccino covid
In Sicilia parte la campagna per la vaccinazione dei maturandi 2021: di seguito, tutte le informazioni.

Da oggi, la Regione Sicilia si aggiudica un primato positivo: è la prima Regione ad avviare una campagna vaccinale riservata ai maturandi. La vaccinazione avverrà su base volontaria e senza bisogno di alcuna prenotazione. 

Saranno attivi, per la giornata di oggi, gli hub di: Catania, Acireale, Misterbianco, Caltagirone, Sant’Agata Li Battiati. Da domani, 27 maggio, gli interessati potranno recarsi anche presso i presidi vaccinali territoriali.

Pino Liberti, commissario per l’emergenza covid dell’area metropolitana di Catania spiega: “Per aspetti logistici e organizzativi è stato deciso di posticipare di un giorno il coinvolgimento dei Pvt. Restano esclusi dalla campagna vaccinale rivolta ai maturandi i Pvo(Punti vaccinali ospedalieri) e le aziende ospedaliere”.

Cosa serve

Per gli studenti decisi ad ottenere la somministrazione, risulterà necessario esibire semplicemente la tessera sanitaria e una certificazione di frequenza dell’ultimo anno rilasciata dal dirigente scolastico. Qualora lo studente non fosse ancora maggiorenne sarà necessaria la presenza di un genitore o da chi esercita la potestà genitoriale.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Si prevede una durata della campagna pari a un mese.

Per quanto concerne i sieri riservati a questa categoria, ai maturandi maggiorenni sarà somministrato un vaccino a vettore adenovirale (AstraZeneca o Johnson&Johnson) . Per i minorenni è previsto un vaccino Rna (Pfizer).

Le dichiarazioni di Lagalla

La Sicilia sarà la prima regione italiana a procedere con la vaccinazione dei maturandi – ha dichiarato nelle scorse ore Roberto Lagalla, che ha firmato una nota in merito rivolta ai dirigenti scolastici dell’Isola –  L’esame di maturità si svolgerà, anche questa volta, in fase pandemica, ma, differentemente a quando accaduto nel 2020, abbiamo uno strumento in più per garantire migliori condizioni di sicurezza agli studenti che si apprestano a vivere un momento così importante per il loro percorso formativo.

Mi auguro, quindi, che gran parte di loro scelga di immunizzarsi, usufruendo di questa importante opportunità che il governo regionale siciliano è riuscito a garantire loro“.