News

Sicilia, riaprono musei e parchi archeologici: le regole per l’accesso

Valle dei templi
Con il ritorno della Sicilia in zona gialla, riaprono anche i siti archeologici e i musei. Essi saranno accessibili sono tramite prenotazione e solamente in ore e giorni prestabiliti. Di seguito la nota dell'Assessore ai Beni Culturali.

La Sicilia da oggi è entrata ufficialmente in zona gialla e a tale proposito riaprono anche i musei e i parchi archeologi. Per mantenere sotto controllo la pandemia ed evitare un aumento di contagi, quest’ultimi saranno accessibili solo tramite prenotazione. L’accesso sarà consentito nelle ore e nei giorni indicati nelle pagine dei singoli luoghi.

“Abbiamo lavorato tanto per restituire ai visitatori luoghi della cultura rinnovati e servizi migliorati. Stiamo ancora lavorando – sottolinea l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – per rendere i siti della Sicilia ancora più attrattivi. È un processo sul quale da il governo regionale sta impegnando risorse e mezzi, a conclusione del quale la complessiva situazione dei luoghi della cultura potrà migliorare in modo evidente.

Un lavoro che ha visto impegnati, in un processo costante, i Direttori dei Parchi archeologici e dei Musei e i Soprintendenti della Sicilia. A tutti loro il mio ringraziamento perché, con il loro lavoro e l’impegno di tutto il personale, stanno rendendo possibile una rivoluzione che porterà i nostri siti ad essere moderni e competitivi” . 

 

Speciale Test Ammissione