Attualità

Sicilia zona rossa: seconde case e regole sugli spostamenti

sicilia zona rossa seconde case
Sicilia zona rossa: si possono raggiungere le seconde case nei giorni di Pasqua e Pasquetta? Le regole nel dettaglio.

Sicilia zona rossa: si potranno raggiungere le seconde case? Le festività Pasquali si avvicinano e con esse anche il passaggio della Sicilia e del resto d’Italia in zona rossa. Molti italiani, quindi, iniziano a chiedersi se sarà possibile raggiungere le seconde case a Pasqua e Pasquetta.

Con il decreto del 13 marzo e con le successive Faq del governo sono state confermate tutte le misure sulle seconde case previste nei Dpcm del governo precedente. In generale, è quindi possibile il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione senza limitazioni rispetto alle seconde case. Pertanto sono ammessi gli spostamenti alle seconde case anche nelle regioni arancioni e rosse. L’unica condizione è avere un contratto di proprietà o di affitto anteriore al 15 gennaio 2021.


Spostamenti seconde case in zona arancione: quando è consentito?


Tuttavia, i governatori delle singole regioni possono, qualora lo ritenessero opportuno, applicare regole più stringenti. Approfondiamo, quindi, le misure previste dal Presidente Nello Musumeci in merito agli spostamenti nelle seconde case con la Sicilia in zona rossa.

Sicilia zona rossa: seconde case e spostamenti

Fino a questo momento, il governatore Nello Musumeci non ha applicato nessuna ulteriore limitazione in merito agli spostamenti presso le seconde case. Si è, quindi, liberi di spostarsi nelle seconde case anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta.

Resta, però, la regola del tampone.Chi arriva sull’isola deve esibire il risultato negativo di un test effettuato 48 ore prima dell’arrivo. Altrimenti, per chi non si vuole sottoporre a tampone o test rapido, c’è sempre la possibilità di sbarcare ma restare in quarantena.

Spostamenti seconde case nel resto di Italia

In Sicilia, dunque, chiunque, nonostante la zona rossa, potrà recarsi nelle seconde case, siano esse di proprietà o in affitto. In alcune regioni, però, i governatori hanno scelto di applicare regole più stringenti.

Ad esempio, in Valle d’Aosta, Sardegna e provincia autonoma di Bolzano gli spostamenti verso le seconde case sono stati vietati a coloro che non risiedono nella Regione. La Campania ha vietato dal 18 marzo al 5 aprile gli spostamenti verso le seconde case in ambito regionale. Infine, anche in Toscana sarà in vigore il divieto di recarsi nelle seconde case per chi arriva da fuori Regione.

 

 

 

 

 

Rimani aggiornato