Attualità

Bollo auto Sicilia: novità su rimborsi ed esenzioni per il 2021

bollo auto
Bollo auto Sicilia: ci sono novità? Il DL Sostegni prevedrà il risarcimento o l'esenzione del pagamento della tassa sull'auto per alcune categorie.

Bollo auto Sicilia: potrebbero esseri alcune novità. Si attende, infatti, domani il nuovo decreto legge “Sostegni” che sarà varato dal governo Draghi. Il DL, infatti, raggruppa una serie di misure economiche per far fronte alla crisi pandemica e per aiutare i privati ad evitare il tracollo finanziario.

Bollo auto Sicilia: le ultime novità

A causa della divisione in zone, i servizi di molte attività sono state ridotti al minimo o in alcuni casi sospesi, si pensi ai teatri, cinema e palestre. In anteprima una delle tante novità dovrebbe riguardare il saldo delle cartelle esattoriali. Secondo il DL, dunque, le cartelle inferiori ai 5mila euro nel periodo 2000-2015 potranno essere cestinate. Tra questi pagamenti si trovano i bolli dell’auto.

Scadenza Bollo auto

Il bollo auto Sicilia di quest’anno dovrà, però, essere pagato. Le prime scadenze di pagamento saranno nel mese di aprile e potranno essere saldate entro e non oltre il 31 maggio del corrente anno. La regione Lombardia ha deciso di annullare il pagamento del bollo auto per alcune categorie, come i taxisti e coloro che hanno una ditta di noleggio di autovetture.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

La legge regionale n° 9 del 12 maggio 2020 prevedeva la sospensione delle tasse in scadenza nel periodo che andava dall’8 marzo al 2 novembre del 2020, data che poi è stata prolungata di alcune settimane fino al 30 di novembre. I pagamenti dovevano essere effettuati entro 3o giorni dalla scadenza della legge regionale.

Bollo auto Sicilia, esenzione per alcune categorie

Le riduzioni del bollo auto Sicilia saranno applicati solo a determinate categorie: possessori di veicoli storici, veicoli destinati al trasporto dei disabili, veicoli elettrici o con alimentazione solo a GPL, a gas, a metano o con la nuova tecnologia ibrida o a idrogeno. I rimborsi, invece, spetteranno solo a chi ha ricevuto un doppio avviso della tassa automobilistica, ha saldato in eccesso o chi beneficiava di un’esenzione.


Bollo auto nel 2021, proroghe ed esenzioni: le ultime novità