News

Riapre il Teatro Antico di Taormina, via alle visite dopo quattro mesi

Teatro Antico di Taormina pronto a riaprire, quattro mesi dopo la chiusura causata dalla seconda ondata. I visitatori entreranno dal "Sentiero di Goethe".

Sono passati quattro mesi da quando il Teatro Antico di Taormina, uno dei gioielli culturali più splendenti della Sicilia, ha chiuso i battenti. Seconda ondata e lavori ne hanno impedito, finora, la riapertura. Ma adesso si prepara ad accogliere, come fa da millenni, i suoi visitatori. La riapertura è prevista a partire da lunedì 8 marzo, dopo la conclusione dei lavori sulla rete elettrica. Per l’occasione con la direttrice del Parco archeologico Naxos Taormina, Gabriella Tigano, saranno presenti l’assessore regionale dei Beni culturali,, Alberto Samonà, e il sindaco di Taormina, Mario Bolognari.

A consentire l’apertura di lunedì è la conclusione dei lavori straordinari di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica a media e bassa tensione, per la nuova cabina elettrica, attivata lo scorso 2 marzo e che opererà a servizio del sito monumentale e dell’area urbana circostante. Per consentire il rifacimento della pavimentazione nell’ingresso di via Teatro Greco, i visitatori potranno accedere all’area monumentale da via Bagnoli Croce, percorrendo lungo i fianchi della collina il cosiddetto “Sentiero di Goethe“, itinerario panoramico immerso nel verde che, già all’epoca del Grand Tour del Settecento, conduceva i viaggiatori stranieri alla spettacolare scoperta del grande teatro. Attualmente l’ingresso di via Bagnoli Croce viene aperto solo in alta stagione per alleggerire la pressione dei flussi di visitatori nell’ingresso principale di via Teatro Greco oltre che per offrire un’altra esperienza di visita al sito.

Conclusi i lavori di pavimentazione, alcuni a cura del Parco Archeologico Naxos Taormina, altri a cura di E-Distribuzione, per ripristinare le condizioni precedenti all’intervento, l’accesso al sito tornerà quello usuale. A meno di condizioni meteo avverse che possano rallentare il cronoprogramma, i lavori saranno definitivamente conclusi entro la fine di marzo. Come da disposizione governativa, fino al 27 marzo 2021 permane in Sicilia come in tutta Italia lo stop alle visite nei siti monumentali nei giorni di sabato e domenica.


Nuovo Dpcm, cinema aperti e musei anche nei weekend: le regole per riaprire

UNIVERSITÀ DI CATANIA