Attualità

Sicilia, weekend in zona gialla: folla sulle spiagge e tra i locali [VIDEO]

marina di ragusa
Da Marina di Ragusa a Mondello i siciliani, entrati in zona gialla, si ammassano su litorali e spiagge trasgredendo a ordinanze comunali e non rispettando il distanziamento sociale.

Quando la domenica inizia con un caldo sole i siciliani non resistono e si catapultano su spiagge e litorali. È ciò che è successo dalla costa occidentale a quella orientale della nostra soleggiata Sicilia, domenica scorsa.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ricorda che nonostante la zona gialla è ancora in vigore l’ordinanza che impone il divieto di fermarsi lungo il litorale per cercare di limitare gli assembramenti nella borgata marinara. Ordinanza che è stata prorogata fino all’8 marzo.

Virale è il video postato sul web, girato a marina di Ragusa in cui è chiaramente visibile come le persone non mantengano nessun distanziamento sociale nonostante la maggior parte rispetti l’obbligo di indossare la mascherina. Il commento che precede il video recita dissenso e disgusto per il comportamento irrispettoso delle persone non curanti del pericolo di contagio: “Siamo senza assembramento al Porto di Marina di Ragusa Bene per gli esercenti. Auguriamoci che non debbano investire l’incasso in terapie anti-covid19. Soprattutto che nella massa non ci fossero una 10ina di asintomatici con variante inglese. Non noto le persone responsabili, distanziate, che entrano nei locali a gruppi di 4 – 5 persone alla volta e avventori accolti a tavoli distanziati. Però poi tutti a chiedersi e a piangersi addosso oppure protestare, perché ci chiudono continuamente in casa e chiudono le attività. Ecco per continue situazioni come queste è così! Perché la libertà non è un dono per persone infantili ed irresponsabili, ma un privilegio per menti e personalità mature!

Si è verificata una situazione abbastanza simile anche in altre zone costiere della Sicilia. Per esempio, a Siracusa sono stati multati 13, tra i quali due ristoranti che avevano le sale strapiene di clienti. Assembramenti anche sulle spiagge della costa occidentale, dove a Mondello le Forze dell’ordine hanno cercato di limitare le infrazioni.

Università di Catania