Attualità

Nuove zone rosse e arancioni: cinque regioni cambiano colore

zone rischio coronavirus
La mappa delle regioni prima dei nuovi provvedimenti.
Nuove zone rosse e nuove zone arancioni: in cinque regioni aumenta la soglia dell'emergenza. Ecco la situazione aggiornata stando ai dati del 2-8 novembre.

Aumentano le nuove zone rosse e le nuove zone arancioni. In base al monitoraggio della cabina di regia dell’Istituto superiore della sanità e del ministero della Salute, Campania e Toscana diventano zone rosse. Passano in zona arancione, invece, Emilia-Romagna, Friuli e Marche.

Così, questa è l’attuale lista delle regioni rosse, passate da cinque a sette: Calabria, Lombardia, Piemonte, Provincia di Bolzano, Val d’Aosta, Toscana e Campania. Queste, infine, le nuove zone arancioni, nove in tutto: Abruzzo, Basilicata, Liguria, Puglia, Sicilia e Umbria, oltre alle tre già menzionate. Restano in zona gialla cinque tra regioni e province autonome: Lazio, Molise, Trento, Sardegna e Veneto.

Le nuove zone rosse e arancioni, basate sui dati dal 2 all’8 novembre, dovranno essere confermate dal Cts. Inoltre, in base a quanto stabilito dall’ultimo DPCM del 3 novembre, il ministro della Salute Roberto Speranza, dopo aver sentito le regioni, dovrebbe firmare i provvedimenti.


Spostamenti tra comuni e province: cosa prevede il nuovo Dpcm

Zone rosse e arancioni, nuove regole in tutta Italia: gli ultimi provvedimenti

Speciale Test Ammissione