Attualità

Reddito di emergenza, al via la proroga: come fare domanda

reddito di emergenza 2021
Reddito di emergenza: da oggi al via le domande per ottenere ulteriori due mensilità. Di seguito tutte le informazioni utili a riguardo.

L’ormai celebre Reddito di Emergenza è stato prorogato ed è già possibile presentare domanda per ottenerlo: è quanto esplicitato dallo stesso Inps.

Di cosa si tratta?

Il Reddito di Emergenza è una misura di sostegno economico introdotta all’inizio dell’emergenza sanitaria, con il decreto legge n. 34/2020, e riservata alle famiglie che il Covid-19 ha messo più in difficoltà. Come per il Reddito di Cittadinanza, dunque, il beneficiario della prestazione non è il singolo richiedente ma l’intero nucleo familiare.

Si precisa che il beneficio è già  stato prorogato una prima volta con il decreto legge n. 104/2020 che ha riconosciuto ai nuclei familiari in possesso degli appositi requisiti la possibilità di presentare una nuova domanda per il riconoscimento di un’ulteriore mensilità.

Oggi, grazie al recente Decreto Ristori, si rinnova ancora tale opportunità: risulta, di fatto, possibile ottenerne due ulteriori mensilità, rispettivamente per questo mese e per quello di dicembre 2020.

Da quando è possibile richiedere queste mensilità?

Le famiglie interessate saranno liete di sapere che già da oggi, 10 novembre 2020, è possibile presentare le domande, necessarie al fine di ottenere le due nuove mensilità del Reddito di Emergenza.

Come procedere?

Secondo quanto indicato dall’Inps, le domande per il Reddito di Emergenza possono essere presentate tramite l’apposito spazio online presente all’interno del sito dell’Inps, lo stesso che elenca anche requisiti e documentazione necessaria, o con l’ausilio di Patronati o CAF

Chi può presentare domanda online?

Occorre precisare che potranno presentare la nuova domanda per il Reddito di Emergenza, procedendo come già specificato, soltanto:

  1.  i nuclei familiari che non hanno mai ottenuto la somma (per via di una mancata presentazione della domanda o perché non è stato riconosciuto loro il beneficio);
  2. i nuclei che hanno ricevuto solo il primo Rem (quello introdotto dal decreto legge 34/2020)  ma non anche il secondo (quello previsto dal decreto legge 104/2020);

E le famiglie già beneficiare? L’Inps ha sottolineato che per questi nuclei il riconoscimento avverrà in ufficio: di conseguenza, non risulterà necessario presentare domanda.

Leggi anche:

 Reddito emergenza: cos’è e come richiederlo

 

Rimani aggiornato