Catania

Ospedale Cannizzaro, prenotazioni solo via mail o telefono: tutti i contatti

Cannizzaro Ospedale
L'Ospedale Cannizzaro attiva visite prenotabili solo via mail o telefonicamente. I contatti a cui rivolgersi per le prenotazioni e le indicazioni per visitatori e accompagnatori.

A partire da lunedì 9 novembre, all’Ospedale Cannizzaro le visite si potranno prenotare solo via mail o telefonicamente. La novità rientra tra le misure di contenimento dei contatti ed è stata annunciata nei giorni scorsi dall’azienda ospedaliera. L’obiettivo è ovviamente quello di ridurre le occasioni di contagio da Covid-19. Per questa ragione vengono rimodulati alcuni servizi di front-office e adottati misure di contenimento regolamentando gli accessi.

La Direzione ha disposto il potenziamento delle attività svolte da remoto degli uffici Ticket e prenotazioni, Cartelle cliniche e URP, limitando quelle in front-office. In particolare, a partire da lunedì 9 novembre, le prenotazioni di prestazioni in regime istituzionale dovranno essere richieste telefonicamente oppure tramite l’email.

Ospedale Cannizzaro: come prenotare le visite

Chi avesse bisogno di prenotare una visita all’Ospedale Cannizzaro, può dunque chiamare il numero verde 800837621 (solo da fisso), oppure 0957262107, dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13. In alternativa, potrà inviare una mail a ufficioticket@aoec.it (allegando l’impegnativa e inserendo un recapito telefonico). Invariate le modalità per l’Intramoenia (numero verde 800907999).

Resteranno attivi due sportelli per la riscossione di Ticket e Intramoenia (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17) e uno sportello per Accettazione Ricoveri (aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13, lunedì e mercoledì anche dalle 14.30 alle 17), mentre l’URP sarà attivo solo telefonicamente allo 0957263603 (dal lunedì al venerdì, con orario 8.30 – 12.30).

Disposto anche il contingentamento della presenza di visitatori e accompagnatori. Il loro accesso in reparti, servizi e ambulatori è ammesso solo nel caso di pazienti fragili (bambini, anziani non autosufficienti, diversamente abili). L’accompagnatore potrà entrare in reparto solo se autorizzato dal Direttore dell’Unità Operativa negli orari di visita, al di fuori di questi la persona autorizzata dovrà essere disponibile ad eseguire test per SARS-CoV-2. In ogni caso, l’accesso è subordinato all’osservanza di tutte le misure di igiene e distanziamento anti-Covid.

Più approfondite indicazioni sono pubblicate sul sito www.aocannizzaro.it, nella sezione dedicata all’emergenza epidemiologica, dove sono riportate anche le istruzioni per il pagamento di prestazioni in intramoenia, cartelle cliniche e altri servizi tramite servizio “pagoPA”.

Rimani aggiornato