Alza la voce

UNICT – Studenti esclusi dalla magistrale: “Aumentare i posti come per le triennali”

Gli studenti esclusi dalla magistrale in Scienze pedagogiche chiedono di aumentare il numero di posti disponibili come fatto con le triennali. La denuncia nella rubrica "Alza la voce".

“Da tre settimane, da quando sono uscite le graduatorie, cerchiamo in tutti i modi di far valere il nostro diritto allo studio”. Comincia così la nota di denuncia di uno dei 36 studenti esclusi dalla graduatoria di ammissione del corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche e progettazione educativa anche a seguito dello scorrimento pubblicato dall’Università degli Studi di Catania. Si tratta, nella maggioranza dei casi, di studenti esclusi dalle graduatorie di ammissione in quanto iscritti con riserva e, dunque, senza il titolo di studio valido per poter accedere al corso.

La richiesta degli studenti è semplice: aumentare, così come avvenuto per i corsi di laurea triennale a numero programato locale, i posti di ammissione e non escludere nessuno dal corso, sfruttando nuove risorse come la didattica a distanza e la turnazione dei posti disponibili in presenza. “La maggior parte di quelli rimasti fuori – continua la studentessa – sono laureandi di novembre, quindi in tempo e che al momento della richiesta avevano 0 o 6 crediti mancanti per laurearsi. 

Abbiamo mandato diverse mail al rettore – dichiara – ma finora non abbiamo ricevuto risposta. La nostra richiesta è l’ampliamento dei posti per la magistrale e il rispetto del diritto allo studio. Non tutti sono nelle condizioni di potersi pagare i corsi singoli per quest’anno o di iniziare un master di I livello. Non tutti, soprattutto, hanno la possibilità di aspettare un altro anno per cominciare la magistrale”.

La richiesta sarebbe nota anche ai professori del corso di laurea, ma per ampliare il numero di posti sarebbe necessario il decreto rettoriale. “Abbiamo controllato anche le altre liste per la magistrale – prosegue la studentessa – e abbiamo notato che in tutti gli altri corsi di laurea magistrale non è rimasto fuori quasi nessuno“. Le eccezioni sarebbero rappresentate da pochi studenti di altri corsi di laurea magistrale, per i quali sarebbe ancora più facile aumentare i posti disponibili e consentire le immatricolazioni.

L’inizio delle lezioni del corso in Scienze pedagogiche è previsto per lunedì, ma gli studenti, prima di seguire le lezioni, attendono ancora una risposta, che potrebbe arrivare a breve. “Nel nostro dipartimento – conclude la studentessa – le magistrali sono sempre state a numero aperto. Proprio quest’anno hanno inserito il numero chiuso a Scienze pedagogiche. Noi vorremmo solo fare valere il nostro diritto allo studio, uscire da questa situazione e andare a studiare”.

Rimani aggiornato