Misterbianco

Misterbianco, l’ex Ponte Graci è pronto: ricostruito dopo un anno il sovrappasso

Le condizioni del ponte prima della demolizione.
Dopo l'ultimo sopralluogo verrà ripristinato l'importante passaggio tra i comuni etnei di Misterbianco e Motta Sant'Anastasia.

Verrà riconsegnato a cittadini e fruitori il nuovo sovrappasso sulla Statale 121 Catania-Paternò. L’ormai ex Ponte Graci, conosciuto ai più come storico e unico collegamento tra i comuni di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia, è stato infatti ricostruito dopo l’incidente dello scorso anno, quando un mezzo pesante ne aveva compromesso la sicurezza, portando al totale abbattimento del cavalcavia.

C’è voluto un anno, ma ormai ci siamo: il Governo Musumeci sabato mattina consegnerà alle città di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia il ricostruito sovrappasso sulla Statale 121 Catania-Paternò, l’ex Ponte Graci“, è stato il primo commento dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone.

Lo stesso sabato 10 ottobre, alle ore 10, avverrà un sopralluogo, con la successiva inaugurazione del cavalcavia che ricollegherà i due comuni etnei: “All’indomani dell’inevitabile demolizione – prosegue Falcone – avevamo subito stanziato più di due milioni di euro raccogliendo gli appelli del territorio. Oggi, dopo alcuni ritardi dovuti alla pandemia, ristabiliamo la viabilità ordinaria in una zona ricca di imprese e attività commerciali. Adesso i lavori non si fermano: l’Anas – conclude l’assessore Falcone – continuerà l’opera con il risanamento del sottopasso di via Pilo, per porre fine agli allagamenti sempre più frequenti“.

Speciale Test Ammissione