Attualità

Bonus bici, fondo raddoppiato: decreto in Gazzetta ufficiale

bonus bici
Novità in arrivo per il bonus bici. Il ministro Costa ha spiegato le ultime notizie sulle modalità per richiedere il bonus ancora in fase di lavorazione.

Il ministro dell’ambiente Sergio Costa ha postato un comunicato su Facebook dove fornisce novità e spiegazioni circa il bonus bici, con cui è possibile acquistare bici e monopattini ricevendo un cospicuo rimborso spese. Domenica scorsa il decreto attuativo per il bonus mobilità, inserito nel decreto Rilancio, è stato registrato alla Corte dei Conti. Sabato prossimo, invece, il prossimo 5 settembre sarà pubblicato in Gazzetta ufficiale.

Le ultime novità

Il ministro Costa ha ammesso sui social l’esistenza di intoppi nella gestione del bonus: “Non nascondo che ci siano stati degli intoppi amministrativi, che comunque con il lavoro a pieno ritmo in tutto il mese di agosto abbiamo superato”. Uno dei problemi è stato il rilascio dell’applicazione per telefoni prevista che permetteva l’invio della richiesta, prevista per la fine di agosto, e mai arrivata. Si paventa la possibilità di richiedere il rimborso direttamente da un portale web dedicato.

Notizia positiva invece riguarda lo stanziamento delle risorse utili a coprire tutte le richieste. Il fondo è stato aumentato dagli iniziali 120 milioni di euro a 210 milioni: “Adesso chiediamo ancora qualche giorno di pazienza – continua Costa –. Dal 5 settembre partiranno i 60 giorni necessari alla società per finire il portale e per assicurare la possibilità di utilizzare queste risorse aggiuntive che- grazie a un assestamento di bilancio – saranno operative affinché nessuno rimanga indietro”.

Le modalità non sono ancora state chiarite del tutto. Il ministro ha spiegato nel post: “Vogliamo che chi abbia acquistato una bicicletta o un altro mezzo di trasporto individuale, caricando la fattura o scontrino parlante, possa essere rimborsato nelle modalità previste: fino 500 euro e per il 60% del costo”. Si richiede dunque da parte delle istituzioni ancora un po’ di pazienza al fine di determinare con precisione le modalità e i tempi del rimborso: “Intanto ricordo – conclude il ministro – ancora le due cose necessarie da possedere: la fattura dell’acquisto (o in alternativa lo scontrino parlante) e lo SPID personale”.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!


Bonus bici, nuovo rinvio: ecco a quando slittano i rimborsi