Attualità

Coronavirus nel mondo: più di 3.000 nuovi casi tra Spagna e Francia

coronavirus sicilia
Registrato un aumento di contagi in Europa: circa 2000 nuovi casi in Spagna e circa 1000 nuovi casi in Francia. Ecco la situazione dell'epidemia nel mondo.

Sono 17 milioni i casi in totale di Coronavirus nel mondo. Una pandemia che sta resistendo e non sta risparmiando nessuno Stato: solo ieri Brasile, Stati Uniti d’America e India hanno registrato rispettivamente 70 mila, 67 mila e 52 mila nuovi casi. Non solo, i primi due hanno registrato circa 1.500 morti nella giornata di ieri (mercoledì 29 luglio).

Ma il Covid-19 non sembra voler lasciare in pace nemmeno il Vecchio Continente. In Europa si è registrato un aumento di nuovi casi di contagiati dopo il lungo lockdown, soprattutto per quanto riguarda Spagna, Francia, Romania, Ucraina e Russia.

Covid-19 in Europa: 2000 casi in Spagna e 1000 in Francia

La parte centro-occidentale dell’Europa vede un notevole aumento di casi di contagiati in Spagna e in Francia. Due paesi dell’Unione Europea che sono stati fortemente colpiti dalla pandemia, quasi al pari dell’Italia e del Regno Unito.

In Spagna si registrano – nella giornata di ieri – 2.031 nuovi casi, toccando i 330 mila casi in totale. Spagna che sin dal primo momento della pandemia ha visto alcuni problemi di gestione e di contenimento del virus, diventando il secondo paese europeo con più casi in totale (al primo posto invece la Russia). Rimane il punto interrogativo per la squadra di calcio del Siviglia, la quale ha registrato un caso positivo di un giocatore e ha effettuato il tampone a tutto il team: se risulterà negativo anche il secondo test, la squadra potrà tornare ad allenarsi e disputare così il match di Europa League contro la Roma, previsto per settimana prossima.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

Francia che registra un dato veramente negativo rispetto agli ultimi mesi: sono 1.392 i nuovi casi registrati nella giornata di ieri. Al centro del dibattito sull’aumento dei nuovi casi c’è la movida, proprio per il contagio di molti giovani. Con i casi registrati ieri, la Francia arriva a 185 mila casi in totale dall’inizio della pandemia, risultando il sesto paese in Europa.

Boom di casi in Romania, Ucraina e Russia

Anche l’Europa dell’est, in merito al numero di nuovi casi di Coronavirus nel mondo, registra un notevole aumento di casi, al pari di Spagna e Francia. In Romania resta, dunque, alta la curva dei contagi: nelle ultime 24 ore sono stati registrati esattamente 1.182 nuovi casi di infezione da Covid-19 su oltre 22 mila tamponi effettuati. È l’ottavo giorno consecutivo che nel paese balcanico si supera la soglia dei mille contagi, e il totale ha raggiunto quota 48.235. Da ieri sono stati 30 i decessi, il cui numero complessivo sale a 2.269 dall’inizio della pandemia.

In Ucraina sono 1.022 i nuovi casi registrati di Coronavirus, raggiungendo i 67 mila casi in totale. Anche qui, la curva dei contagi sale e rimane alta: infatti, il paese registra un notevole aumento nel tempo, dalla metà di maggio fino all’attuale fine del mese di luglio.

Il paese europeo più colpito dai contagi è la Russia: la Federazione russa ha registrato 5.475 nuovi casi nelle ultime 24 ore, raggiungendo gli 828 mila casi in totale. La curva dei contagi segue il trend della Romania e dell’Ucraina, aumentando sempre di più dalla metà di maggio. Inoltre la Russia conta 169 morti solo nella giornata di ieri, il dato più alto di ieri insieme agli 83 morti del Regno Unito.

I paesi più colpiti al mondo: Stati Uniti e Brasile

Per quanto riguarda l’andamento del Coronavirus nel mondo, gli Stati Uniti hanno registrato ieri 1.267 decessi per coronavirus in 24 ore, per un totale di quasi 150.700 vittime. Lo riporta la Johns Hopkins University, che conta 68.086 nuovi contagi in un giorno per gli Usa a quota 4,24 milioni. La Florida è stata particolarmente colpita, con un record di 216 nuovi decessi nelle ultime 24 ore per un totale di oltre 6.300 morti.

Nel frattempo, la speaker Nancy Pelosi ha annunciato che renderà obbligatorio l’uso della mascherina nell’aula della Camera del Congresso americano. La decisione dopo che un deputato repubblicano, Louie Gohmert, finito spesso nella bufera per essersi rifiutato di indossare la mascherina, e’ risultato positivo al test del Coronavirus.

Il Brasile ha superato i 90.000 morti da Coronavirus, con 1.595 morti nelle ultime 24 ore. Lo ha annunciato il ministero della Salute. Secondo per morti da Covid-19 solo agli Stati Uniti, lo stato sudamericano ha raggiunto oggi i 90.134 morti, ha detto il ministero, precisando che nuovi casi registrati ieri sono stati 69.074. E il Paese ha riaperto ieri i suoi confini agli stranieri che arrivavano in aereo, misura che mira a rilanciare l’industria del turismo locale devastata dalla pandemia di Coronavirus. Il decreto estende il divieto d’ingresso per gli stranieri che arrivano via terra o via mare per altri 30 giorni, ma indica che “l’arrivo per via aerea non sarà più proibito“. I visitatori che rimarranno 90 giorni o meno nel paese dovranno comunque dimostrare di essere coperti da un’assicurazione sanitaria durante il soggiorno.