Scuola

Graduatorie provinciali: domande, requisiti e scadenze

classe vuota
Si apre oggi il periodo in cui sarà possibile fare domanda per l'inserimento nelle graduatorie provinciali e di istituto per quanto riguarda le supplenze.

A partire dalle ore 15 di oggi sarà possibile presentare domanda per l’inserimento nelle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze. Sono molti i docenti o gli aspiranti tali che attendevano questo momento per poter presentare domanda ma quest’anno sono previste alcune novità. Ecco quali sono le informazioni principali da sapere a riguardo.

Come presentare domanda e scadenze

Le domande potranno essere presentate a partire da oggi alle 15, secondo le tempistiche stabilite dal decreto. Il termine per la presentazione della domanda è invece previsto per il 6 agosto e si ricorda che si potrà selezionare una sola provincia di interesse ma per più classi di concorso, come specificato nel decreto.

Inoltre, le domande vanno presentate esclusivamente online, dato che la procedura di quest’anno sarà totalmente digitalizzata e per via telematica attraverso l’applicazione “Istanze on Line (POLIS)” e utilizzando la SPID o un’utenza valida per usufruire dei servizi del portale del Ministero con l’abilitazione per il servizio POLIS. Si mira infatti a ridurre i tempi di attesa per l’assegnazione dei posti, in modo tale da permettere di iniziare l’anno scolastico senza disagi per l’assenza dei docenti.

Selezione

Le Graduatorie Provinciali Supplenze (GPS) saranno quelle dalle quali sarà possibile attingere sia per le supplenze annuali che per quelle fino alla fine delle attività scolastiche. A gestire la procedura saranno gli Uffici Scolastici Territoriali di livello provinciale insieme alle scuole Polo, di supporto ai primi per la valutazione dei titoli. Tuttavia, prima di attingere dalle GPS, sarà necessario aver esaurito le GAE (Graduatorie ad Esaurimento) per la medesima classe di concorso.

Fasce delle graduatorie

Sono previste due fasce per le graduatorie provinciali supplenze, delle quali una sarà dedicata ai docenti abilitati all’insegnamento per le classi di concorso selezionate. Per la seconda fascia delle graduatorie, le regole cambiano a seconda del grado scolastico al quale di fa riferimento:

  • scuola infanzia e primaria: aperta a studenti iscritti terzo, quarto e quinto anno di Scienze della Formazione primaria, che possiedono le competenze del tirocinio.
  • scuola secondaria: le graduatorie saranno aperte agli aspiranti docenti con i titoli per le classi di concorso selezionate, l’abilitazione su una classe di concorso o un grado di istruzione diverso o con un inserimento precedente nella terza fascia delle graduatorie di istituto per la classe di concorso selezionata.

Anche per il sostegno le graduatorie saranno suddivise in due fasce: la prima accoglierà i docenti specializzati per il grado di istruzione scelto, mentre la seconda sarà dedicata a coloro i quali abbiano raggiunto entro l’anno scolastico 2019/2020 i tre anni di insegnamento di sostegno, in possesso dell’abilitazione o del titolo legato al grado di istruzione o alla classe di concorso selezionati.

Rimani aggiornato