News

In Sicilia arriva l’alta velocità, Conte: “In gara quest’estate”

treni sicilia
Foto archivio
Approvato nella giornata di ieri, il piano soprannominato "Italia veloce" prevede anche diverse opere dedicate alla Sicilia. In particolare, si è fatto riferimento all'alta velocità: per l'Isola potrebbe infatti divenire presto una vera e propria realtà.

Nelle scorse ore, durante una conferenza stampa, il Presidente Conte ha presentato il nuovo decreto legge soprannominato “semplificazioni”. Al suo interno si trova, approvato, il piano presentato dal Ministro per le Infrastrutture Paola De Micheli, dal nome “Italia veloce”; esso riguarda la realizzazione di 130 opere distribuite per tutto lo Stivale, dalle autostrade alle dighe, senza dimenticare le ferrovie.

Ed è proprio su questo ultimo punto che ci si concentra maggiormente per ciò che riguarda la Sicilia: l’alta velocità tra Catania, Messina e Palermo, infatti, potrebbe divenire presto una realtà. Ad annunciarlo è stato lo stesso Conte, durante la conferenza stampa, affermando che “andrà in gara quest’estate”.

Gli spostamenti tra queste tratte, secondo le previsioni, avverranno alla velocità di 250 km/h. Così facendo, la tratta Catania-Messina, ora fattibile in un’ora e 15 minuti, si percorrerà in 45 minuti. I tempi si abbasseranno anche per quanto riguarda la tratta Palermo-Catania, per la quale normalmente servono quasi 3 ore: secondo i piani, si arriverà alla propria destinazione in molto meno tempo, circa un’ora e 50 minuti. Il piano previsto prevede un investimento complessivo di 8 miliardi di euro, mentre è in corso attualmente il tratto della Bicocca-Catenanuova, un investimento da 400 milioni e lunga 40 km.

Di seguito, la conferenza stampa completa del premier Giuseppe Conte.

Rimani aggiornato