Cronaca

Riscuote pizzo dal gestore di un Caf nel Catanese: arrestato

Arresto Carabinieri
Foto repertorio
Arrestato dai carabinieri di Misterbianco un pregiudicato del Catanese. La vittima aveva assistito il suo "aguzzino" nelle pratiche per l'ottenimento del reddito di cittadinanza.

Ha minacciato il dipendente di un Caf del Catanese, che gli aveva seguito la pratica per il Reddito di cittadinanza, che gli era stato concesso, per farsi dare soldi che gli servivano “ad aiutare un amico da poco scarcerato in difficoltà economiche”. La vittima, impaurita, gli ha consegnato i 620 euro che aveva con sé.

È stata la prima richiesta di ‘pizzo’ di Alessio Virgillito, pregiudicato di Motta Sant’Anastasia di 35 anni, che è stato arrestato da carabinieri del comando provinciale di Catania per estorsione continuata. Due mesi dopo l’uomo si è ripresentato e ha accusato la vittima di avergli fatto sospendere l’erogazione del Reddito di cittadinanza. Mentre il dipendente del Caf controllava al computer lo stato della pratica lo ha colpito violentemente con un pugno al volto, facendolo cadere a terra.

Nei giorni successivi una nuova richiesta di ‘pizzo’, tramite WhatsApp. La vittima ha avvisato i carabinieri e dopo che Virgillito ha ritirato 500 euro di tangente è stato arrestato. Il Gip ha convalidato il provvedimento.