Lavoro, stage ed opportunità

Concorsi pubblici, la Corte dei Conti assume: 40 posti vacanti per diventare referendari

La Corte dei Conti ha indetto tramite la Gazzetta Ufficiale un nuovo concorso pubblico per quaranta referendari da assumere presso il Tar. Per fare domanda c'è tempo fino a novembre.

Nuova offerta di lavoro per 40 figure da inserire con la qualifica di referendario di Tar. Il concorso pubblico è stato indetto dalla Corte dei Conti. Il bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, si trova nella IV serie speciale Concorsi ed esami n. 72 del 10 settembre 2019. I posti messi a disposizione sono riservati ad avvocati, magistrati e docenti universitari di ruolo e dipendenti pubblici in possesso di determinati requisiti.

Bando referendari Tar: i requisiti per fare domanda

Possono partecipare al concorso pubblico per referendario di Tar i seguenti soggetti:

  • magistrati ordinari che abbiano superato positivamente 18 mesi di tirocinio;
  • magistrati contabili e militari che abbiano superato positivamente 18 mesi di tirocinio;
  • avvocati e procuratori di Stato;
  • dipendenti pubblici con laurea in Giurisprudenza, con qualifica dirigenziale, compresi i militari appartenenti al ruolo ufficiali con almeno 5 anni di anzianità di servizio;
  • docenti di ruolo delle Università nelle materie giuridiche e ricercatori con almeno 5 anni di servizio;
  • dipendenti delle Regioni, degli enti pubblici a carattere nazionale e degli enti locali, laureati in Giurisprudenza, appartenenti alla qualifica dirigenziale;
  • avvocati iscritti all’albo da almeno 8 anni;
  • consiglieri regionali, provinciali e comunali, laureati in Giurisprudenza, che abbiano ricoperto il ruolo per almeno 5 anni.

Come fare domanda

Gli interessati a partecipare al concorso del Tar dovranno inviare la loro candidatura entro le 17:00 del 9 novembre 2019 esclusivamente in via telematica, tramite il portale online della Corte dei Conti. È necessario il possesso di un indirizzo Pec.

I candidati disabili a causa di problematiche alla vista certificate possono inoltrare la domanda in forma cartacea al seguente indirizzo: Presidenza del Consiglio dei ministri – Ufficio del Segretario generale – U.S.R.I. Servizio personale delle magistrature Concorso a 40 posti di referendario di T.A.R. via dell’Impresa n. 89 00187 Roma.

Il concorso

Il concorso consterà di quattro prove scritte e una prova orale. Le prime riguarderanno lo svolgimento di quattro temi, tre teorici e uno pratico: diritto amministrativo, diritto privato, scienza delle finanze e diritto finanziario, diritto amministrativo (prova pratica).

Ai fini della valutazione ogni commissario avrà a disposizione 10 punti da assegnare ai candidati per ciascuna prova. Alla prova orale conclusiva saranno ammessi i candidati che avranno conseguito una media di almeno quaranta cinquantesimi, purché in ciascuna delle prove precedenti abbiano ottenuto una valutazione non inferiore a 35 centesimi.

Per ulteriori informazioni si rimanda al bando di concorso.

Scarica il bando di concorso per referendari al Tar

Rimani aggiornato