Università

Ministero della Salute, bando per ricercatori: 100 milioni di euro di fondi

Fondi per la ricerca sanitaria dal Ministero delle Salute: 100 milioni per progetti di ricercatori italiani.

Pubblicato sul sito del Ministero della Salute il “Bando della Ricerca finalizzata 2019”. I fondi per la ricerca sanitaria messi a disposizione dal Ministero della Salute ammontano a 100 milioni di euro.

Possono partecipare al bando tutti i ricercatori del Servizio sanitario nazionale, con progetti di ricerca di durata triennale; tali progetti devono comprendere non più di tre unità operative – di cui al massimo una sola non facente parte del servizio sanitario nazionale – con una richiesta di finanziamento al Ministero non inferiore a 150 mila euro e non superiore a 450 mila euro complessivi.

Il bando prevede diverse tipologie progettuali:

  • Progetti ordinari di ricerca finalizzata (RF);
  • Progetti cofinanziati (CO);
  • Progetti ordinari presentati da giovani ricercatori (GR) con età inferiore ai 40 anni alla data di scadenza del bando;
  • Progetti “starting grant” (SG) presentati da ricercatori con età inferiore ai 33 anni alla data di scadenza del bando;
  • Programmi di rete (NET) che hanno lo scopo di creare gruppi di ricerca e innovazione (partenariati) per lo sviluppo di studi altamente innovativi, caratterizzati dall’elevato impatto sul Servizio sanitario nazionale.

Ogni ricercatore può partecipare ad un solo progetto di ricerca indipendentemente dalla tipologia della proposta.

La procedura di presentazione dei progetti ha inizio il 16 settembre e si concluderà alle 17 del 21 ottobre 2019.

La partecipazione ai progetti è consentita esclusivamente ai ricercatori che si accrediteranno entro le 17 del 30 settembre sulla piattaforma online dedicata reperibile all’indirizzo: http://ricerca.cbim.it/index.html, dove è anche consultabile il Manuale per la stesura del progetto.

Scarica il bando