News

Sicilia, donna incinta contrae il tifo: colpa del mare inquinato?

La donna avrebbe accusato i primi malori dopo aver fatto il bagno in una località balneare del ragusano e adesso si trova ricoverata in un centro specializzato in Lombardia.

Si trova ricoverata a Milano una donna incinta che avrebbe contratto il tifo a Scoglitti, località balneare nel ragusano. Lo riporta Vr Sicilia in un servizio girato nel borgo marinaro. Il paese non è molto distante da Vittoria, dove i medici del “Guzzardi” hanno capito il tipo della malattia dai sintomi che la donna accusava.

Stando al resoconto della donna, quest’ultima avrebbe fatto il bagno davanti alla spiaggia della “Riviera Lanterna” e di aver avvertito lì i primi sintomi del malessere. I medici avrebbero quindi effettuato dei rilevamenti diagnostici per individuare la presenza o meno dei batteri del tifo o della salmonella.

La donna è adesso ricoverata in isolamento in un centro specializzato del capoluogo lombardo. Non è certo, tuttavia, che abbia contratto la malattia proprio nel mare di Scoglitti, dove nel mese di luglio l’Agenzia Nazionale per l’Ambiente aveva effettuato controlli sulle acque non riscontrando particolari problemi. Sono state le domande dei medici a far capire che si trattava di tifo. La donna nei mesi precedenti sostiene di non aver mangiato né pesce crudo né uova crude, elementi che hanno confermato le ipotesi dei medici.

Sullo stato di salute della donna è presente anche un referto, ma verranno effettuati ulteriori accertamenti.

Speciale Test Ammissione