Catania

Metropolitana di Catania: tutte le novità in arrivo

Dall'apertura domenicale al Metro Shuttle, dall'inaugurazione della fermata Cibali al completamento della linea fino ad Adrano: tutte le novità e i progetti in cantiere annunciati dalla Ferrovia Circumetnea.

Questa mattina, nei pressi della stazione metropolitana “Giovanni XXIII”, in occasione del ventennale della Metropolitana di Catania, i vertici dell’FCE, del Comune e dell’Università di Catania hanno annunciato ai cittadini importanti novità sul servizio di trasporto pubblico della città etnea che, negli ultimi anni, ha visto crescere a dismisura i suoi fruitori. Ecco quali sono i nuovi piani di sviluppo e i servizi all’utenza annunciati in occasione della conferenza stampa.

Apertura domenicale ed estensione orari

A partire dal 22 settembre 2019, la metropolitana di Catania sarà aperta tutte le domeniche. Si tratta di una delle notizie più attese dai cittadini della città di Catania e che, finalmente, diventa realtà. Previsto anche un prolungamento dell’attività giornaliera della metro, con una estensione dell’orario di chiusura dalle 21 alle 22 di sera. Il risultato sarà perciò un aumento delle corse settimanali che arriveranno a 996 e un miglioramento in termini di orari: la metro sarà attiva tutti i giorni dalle 6.40 alle 22 e la domenica dalle 8.30 alle 22.

“Dopo un input costante da parte dell’amministrazione comunale, che si è fatta interprete del pensiero dei catanesi e dei tantissimi turisti – ha dichiarato il sindaco Salvo Pogliese ai microfoni di LiveUnict –, ci sarà l’apertura domenicale standardizzata e un’estensione degli orari. L’FCE è stata molto sensibile nei confronti delle sollecitazioni del Comune: sono state moltissime, infatti, le aperture domenicali straordinarie in concomitanza con eventi importanti come il Lungomare Fest, la Corri Catania, Telethon, Cibo Nostrum. Per questo, voglio ringraziare con grande sincerità i vertici dell’FCE”.

Metro Shuttle

Novità anche per tutti gli studenti dell’Università degli Studi di Catania e non. Il servizio di “Metro Shuttle”, che collega la fermata Milo al parcheggio di Santa Sofia, passando dal polo universitario della Cittadella, ha in serbo importanti miglioramenti a partire dal 18 settembre 2019. Il tragitto di ritorno del Metro Shuttle, infatti, passerà dentro la Cittadella, dove sono previste due fermate, e uscirà in via Passo Gravina. L’obiettivo è quello di diminuire ancora il traffico delle auto e arginare così il problema parcheggi, da sempre tasto dolente per tutti gli studenti del polo.

“Quattromila studenti ogni giorno utilizzano il Metro Shuttle – ha dichiarato durante la conferenza il prof. Inturri, delegato dell’Ateneo catanese per la mobilità –. Grazie anche al parcheggio scambiatore di Milo, il servizio è diventato una ricchezza per la nostra città. Con questi miglioramenti puntiamo a ridurre l’utilizzo di auto e a estendere il servizio anche al centro della città”.

Fermata Cibali e Porto

Una delle domande più ricorrenti che i cittadini catanesi rivolgono alla Ferrovia Circumetnea è certamente quella che riguarda due fermate logisticamente importanti per gli spostamenti in città: la fermata Cibali e la fermata Porto. L’apertura della fermata Cibali sarebbe prevista a breve, già nei prossimi mesi: “Entro la fine dell’anno – assicurano i vertici dell’FCE in conferenza stampa – si prevede l’inaugurazione della fermata”.

Diversa la situazione della fermata Porto: “In questo momento non c’è una domanda tale che giustifichi l’apertura – dichiara l’ing. Fiore, direttore generale FCE ai nostri microfoni ma la fermata Porto è perfettamente funzionante. Appena ci sarà la domanda, sicuramente anche questa fermata farà parte della normale linea della metropolitana. Purtroppo dobbiamo sempre bilanciare i costi con i benefici, perché l’azienda si basa non solo sui flussi ma anche su un’accurata gestione dei costi, gestione che ci consente di assicurare un servizio sempre efficiente”. 

Nuovi treni e ampliamento della linea

Previsto, infine, il potenziamento della linea anche in termini di vetture. Sono dieci i treni che saranno pronti a partire dal 2021. L’acquisto di questi nuovi modelli servirà anche da spinta per l’aperture di nuove tratte, la cui tappa più importante è prevista per il 2025 con l’inaugurazione della fermata all’Aeroporto Fontanarossa di Catania. L’ing. Fiore sintetizza così i prossimi step:

“Prevista entro la fine dell’anno l’apertura di Cibali. Entro il primo semestre del 2020, l’apertura delle stazioni Monte Po e Fontana. Sempre entro il primo semestre del 2020, l’apertura del cantiere per Misterbianco centro, che sarà completato nel 2023. Entro l’estate il bando per Stesicoro-Aeroporto, che sarà completata nel 2025, e quindi da Misterbianco centro all’Aeroporto. Nel frattempo, stiamo lavorando per completare il progetto da Misterbianco centro fino a Paternò, in parte già finanziato. L’ultimo obiettivo saranno i finanziamenti  per completare finalmente la tratta da Paternò fino ad Adrano”.

Antonietta Bivona

È coordinatrice della redazione della testata LiveUnict e borsista di dottorato di ricerca presso il DISUM dell’Università di Catania. Dopo una laurea in Letterature comparate, un master in Marketing e comunicazione, i suoi interessi si sono concentrati su letteratura contemporanea e traduzione intersemiotica; giornalismo, digital marketing e social media.

Da TWITTER

#Arte: opera di Jean #Calogero donata alla città di #Catania https://catania.liveuniversity.it/2019/11/18/catania-jean-calogero-arte/

معلومات جديدة عن علاقة الحكومة الايطالية بمهربي البشر في #ليبيا
Reporter siciliano sotto tutela: "Chi è Bija, il trafficante di migranti ospitato in Sicilia" https://catania.liveuniversity.it/2019/11/18/bija-traffico-migranti-nello-scavo/ via @liveunict

#Turista messicano fa il giro del mondo in moto: gliela rubano a #Catania https://catania.liveuniversity.it/2019/11/18/catania-turista-spagnolo-furto-moto/

Load More...