Catania

Catania, dalla Lidl arrivano 95 quintali di crocchette per i randagi in Sicilia

Parte da Catania l'accordo tra la Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente e la catena di supermercati Lidl, che prevede la consegna di 100 mila pasti ai rifugi per animali in tutta Italia.

Il randagismo è una brutta bestia, si potrebbe dire con un gioco di parole. Lo sanno bene i tanti volontari e non che si occupano di combattere questo problema istituendo dei rifugi per cani e gatti abbandonati o in difficoltà, e che spesso finirebbero in strada se non ci fosse qualcuno a occuparsi di loro. Le difficoltà, specie per i volontari che gestiscono i rifugi, riguardano spesso l’alimentazione dei loro ospiti. Croccantini e compagnia vengono frequentemente acquistati coi risparmi di chi se ne occupa o coi contributi di generosi donatori. Ma un piccolo e indispensabile aiuto sta per arrivare a chi combatte il randagismo e l’iniziativa partirà proprio da Catania.

Dal capoluogo etneo, infatti, lunedì 10 giugno, inizierà la consegna di 100 mila pasti per i cani e i gatti randagi dei rifugi italiani prevista dall’accordo tra la Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente e la catena di supermercati Lidl. In questa prima tappa, l’insegna della grande distribuzione consegnerà 95 quintali di crocchette, destinate ai cani e gatti randagi della Sicilia.

L’onorevole Brambilla, presidente della Lega, illustrerà l’iniziativa “Insieme per i nostri amici meno fortunati” in una conferenza stampa convocata alle 12:15 a palazzo Biscari, in Via Museo Biscari 10-16. A seguire si sposterà al porto per l’arrivo dell’autotrasporto Lidl e la consegna dei bancali di cibo ai volontari di tutta la regione che sono stati individuati da Leidaa.