Società

Al via “Piazza Wifi Italia”: connessione gratuita nei piccoli centri urbani

Arriva "Piazza Wifi Italia", il progetto varato dal Mise che offre internet gratis ai piccoli centri urbani.

Su iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico è stato varato il progetto “Piazza Wifi Italia“, grazie al quale i cittadini dei piccoli Comuni potranno beneficiare di una rete wifi gratuita a cui potersi collegare in qualsiasi momento. Un’apposita applicazione permetterà ad ogni cittadino di individuare e localizzare la presenza di una rete wireless, gratuita e diffusa sull’intero territorio nazionale.

I comuni potranno scegliere deliberatamente se aderire o meno al progetto. In caso di assenso, i piccoli centri urbani si registreranno alla nuova piattaforma online, accessibile dal sito wifi.italia.it, richiedendo l’installazione di punti wifi destinati ai cittadini. Un finanziamento di 45 milioni di euro renderà possibile e concreta la presenza di aree wifi gratuite in tutti i Comuni italiani, dando la precedenza ai comuni con numero di abitanti inferiore ai 2.000.

Marco Bellezza, consigliere giuridico per le comunicazioni e l’innovazione digitale del Mise, insiste sull’importanza di questo progetto, nato coinvolgendo dapprima i 138 paesi colpiti dal sisma del 2016 e che mira ad allargarsi includendo anche gli altri comuni sotto i 2000 abitanti (che sono circa 3.096).

Sono già stati avviati i lavori di sviluppo della rete, che prevedono l’installazione di zone wifi gratuite, presenti soprattutto nei pressi di luoghi di interesse culturale, artistico o turistico. Viceversa, nei grandi centri urbani, la priorità dovrà essere assegnata alle zone periferiche e disagiate, per consentire ai meno abbienti di poter sfruttare i vantaggi di una connessione internet.

Il primo comune ad aver giovato di quest’iniziativa è Toricella Sicura, provincia di Teramo, con un punto wifi attivo in seno a quest’iniziativa.

L’obiettivo del progetto è quello di favorire la coesione sociale e creare dei punti di contatto tra le grandi città e le rispettive zone periferiche: una grande piazza o, per dirla meglio, una grande “piazza wifi”.