Cronaca

Tragedia di via Palermo: chi erano Santo e Andrea, le vittime dell’incidente

I due giovani ragazzi che hanno perso la vita, nell'incidente di ieri in scooter a Catania, erano due cugini uniti dalla passione della lotta.

A perdere la vita nell’incidente stradale di ieri pomeriggio in via Palermo, sono stati due giovanissimi cugini, Santo Rapisarda, classe 2002, e Andrea Zappalà, classe 2000. I due ragazzi erano dei promettenti atleti ed erano conosciuti da tutto l’ambiente della lotta, dove un altro loro cugino, Daniele Ficara, ha vinto titoli a tutti livelli.

Il più giovane dei due ragazzi, Santo Rapisarda, tesserato per la Pol. Energy Club Catania, aveva già collezionato titoli e podi nelle manifestazioni nazionali di lotta più conosciute e aveva anche partecipato agli Europei di due anni fa indossando la maglia azzurra della nazionale italiana. Era ritenuto, infatti, uno tra i più grandi talenti della lotta libera italiana.

L’ex olimpionico e responsabile della Federlotta catanese, Salvo Campanella, ha commentato la tragica notizia, dicendo che i ragazzi erano ben voluti da tutti e che il loro futuro nel mondo dello sport era assicurato, visti i successi che già da giovanissimi stavano raggiungendo.


Leggi anche: Catania, grave incidente in via Palermo: due morti

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

UNIVERSITÀ DI CATANIA