Scuola

Scuola, immissioni in ruolo per il nuovo anno: la delibera del Consiglio dei ministri

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato nella giornata di ieri nuove assunzioni a tempo indeterminato per l'anno scolastico 2018/2019

Nel Consiglio dei Ministri tenutosi ieri, 8 agosto, su proposta dei Ministri della Pubblica Istruzione Marco Busseti, della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno e del Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria, ha deliberato nuove assunzioni a tempo indeterminato nel mondo della scuola, per coprire le carenze sui posti effettivamente vacanti e disponibili.

Le nuove assunzioni riguarderanno: 57.322 unità di personale docente, di cui 43.980 docenti su posto comune e 13.342 su posto di sostegno; 46 unità di personale educativo; 212 nuovi dirigenti scolastici; 9.838 unità di personale ATA.

Per quello che riguarda i dirigenti scolastici, nelle scorse settimane si sono già svolte le prove preselettive del concorso bandito recentemente dal MIUR, nel frattempo è stata accolta la richiesta di assunzione di 212 dirigenti dalle graduatorie di precedenti concorsi.

Per quello che riguarda i docenti, invece, le nomine avverranno per il 50% dalle Graduatorie ad Esaurimento e per il 50% dalle graduatorie dei concorso (2016 od eventualmente 2018, in questo caso verranno usate graduatorie pubblicate entro il 31 agosto).

Chiaramente, per garantire un avvio ordinato dell’anno scolastico le nomine dovranno avvenire entro il 31 agosto, in maniera tale da avere all’inizio dell’anno scolastico che sarà il 1 di settembre le nuove nomine effettive.

Università di Catania