Tecnologia e Social

Giornata Mondiale delle Emoji: il linguaggio universale che non ha bisogno di parole

Anche le emoji hanno una giornata a loro dedicata. Le celebri icone, spesso utilizzate al posto delle parole per comunicare, rappresentano un linguaggio universale che non ha bisogno di traduzioni.

Il 17 luglio è la giornata mondiale delle Emoji, le icone ormai note a tutti che spesso sostituiscono le parole nella messaggistica giornaliera. Si tratta di un vero e proprio linguaggio universale che non conosce barriere linguistiche.

I loro antenati, ricreabili attraverso l’uso della punteggiatura, sono stati sostituiti negli anni ’90 dalle celebri icone molto simili agli smile ideati negli anni settanta dal giornalista francese Franklin Loufrani, oggi presidente di Smiley Company. Nel ’97 il figlio Nicolas firmò un accordo con Alcatel per portare le emoji nel mondo digitale. Tuttavia alcuni attribuiscono l’origine dello smile al grafico statunitense Harvey Ross Ball che l’avrebbe ideato nel 1963 per alzare il morale dei dipendenti di un’azienda;  sarebbe una versione leggermente diversa da quella di Loufrani che però non fu registrata come logo dall’ideatore così, nel 1971, se ne appropriarono i fratelli Bernard e Murray Spain e ottennero il copyright.

Qualunque sia la loro origine, è stato Jeremy Burge, fondatore di Emojipedia, a ideare la giornata mondiale delle Emoji. Non è ancora chiaro se sia stata scelta questa data perché è il giorno che appare nell’icona calendario su iPhone o perchè il 17 luglio 2014 la parola “emoji” è stata prima nei trending topic di  Twitter.

In occasione di questa ricorrenza, Apple ha annunciato che saranno presto disponibili nuove emoji, come quelle con i capelli rossi, ricci o grigi ma anche nuovi simboli per animali, sport e oggetti. Saranno 70 le nuove emoji disponibili per Apple entro fine anno.

Facebook ha invece deciso di comunicare alcuni dati sull’uso delle emoji nella piattaforma. Risulta che l’icona del cuore è sempre più utilizzata, ma che quasi tutte vengono usate ogni giorno, di cui 900 milioni senza essere accompagnate da testo, mentre il giorno in cui sono più utilizzate è il 31 dicembre. In occasione della giornata internazionale delle Emoji, le persone avranno la possibilità di mostrare le loro icone preferite nelle cornici e come sfondo o tema del post su Facebook e Messenger.

Speciale Test Ammissione