News

Post-laurea in Sicilia: disposti dalla Regione 12 milioni per l’alta formazione

L'obiettivo è "contrastare il costante esodo di giovani eccellenze siciliane e offrirgli la possibilità di rimanere in Sicilia, trovando nella nostra Regione le migliori opportunità di crescita professionale".

Notizie promettenti per la Sicilia: sono stati stanziati 12 milioni per la ricerca, l’apprendistato e la formazione post-laurea. Da adesso, ITS, AFAM, enti di ricerca e le università stesse potranno creare un catalogo riguardante l’offerta formativa  per la ricerca e per l’apprendistato di alta formazione, il tutto rivolto ai giovani con età tra i 18 e 29 anni in fase di assunzione, di apprendistato o che intendono seguire un percorso di apprendistato.

Una volta pubblicato il sopracitato catalogo, gli interessati potranno richiedere un voucher formativo volto a coprire i costi sostenuti, con un’annualità che potrebbe arrivare fino ai 5.000 euro annui. La formazione post-laurea avverrà divisa in due parti, sia nell’azienda di riferimento che negli atenei, garantendo così una formazione profonda, oltre ad integrare lavoro ed istruzione accademica.

“Finanziare l’alta formazione, coerentemente ai bisogni del sistema regionale, significa contrastare il costante esodo di giovani eccellenze siciliane e offrirgli la possibilità di rimanere in Sicilia, trovando nella nostra Regione le migliori opportunità di crescita professionale”, dichiara Roberto Lagalla, assessore regionale all’Istruzione, confidando infine “nella più ampia partecipazione da parte degli Atenei e degli enti di ricerca, dei giovani e delle aziende siciliane, affinché possano usufruire di tutte le opportunità oggi rese loro disponibili”.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.