Università di Catania

UNICT – Neuroscienza e discipline umanistiche: seminario internazionale al DISUM

Un tentativo di comunicazione fra due rami disciplinari diversi con tanti esperti del settore provenienti da Europa e Stati Uniti d'America che si incontreranno al Monastero dei Benedettini sede della facoltà di Scienze umanistiche dell'Università di Catania.

Si terrà domani 31 maggio presso il Coro di notte dell’ex Monastero dei Benedettini il seminario intitolato “What is What: Concetti e Terminologie Transdisciplinari in Neuroesterica, Poetica e Cognizione“, dedicato al confronto e alla definizione di un lessico comune fra neuroscienze cognitive e letteratura. Proprio la mancanza di un adeguato lessico interdisciplinare è stata causa di confusione, che dall’ambito terminologico si è trasferita a quello concettuale.

Necessaria l’interazione e la comune partecipazione per progetti e ricerche future, fornendo così alle nuove generazioni di ricercatori strumenti adatti al campo transdisciplinare di studi neurocognitivi e umanistici. Ma anche un importante occasione per ribadire che lo iato fra settore scientifico ed umanistico è solo apparente e didattico, mentre rappresenta un grave deficit nel mondo della ricerca se portato avanti dai singoli ricercatori.

Il Colloquio è organizzato dal Centro di Ricerca Italiano “NewHums – Centro Interdipartimentale di Studi Neurocognitivi e Umanistici” dell’Università degli studi di Catania, e vedrà parteciparvi alcuni dei massimi esperti del settore, provenienti da Europa e Stati Uniti. Gli studiosi condivideranno le loro conoscenze e i punti di vista in un dibattito che vedrà intrecciarsi la riflessione estetica e filosofica e quella scientifica.

Nello specifico quest’anno interverranno: Mark Turner, esperto di fama mondiale di scienze cognitive e docente alla Case Western Reserve University, fondatore e direttore del Cognitive Science Network; Semir Zeki, celebre neurologo dell’UCL di Londra, fondatore della Neuroestetica; Helmut Leder, professore di psicologia cognitiva e coordinatore della Cognitive Sciences Research Platform all’Università di Vienna; Alan Richardson, celebre studioso di poetica cognitiva, letteratura, culture e linguaggi del periodo romantico; il rinomato studioso di psicologia sperimentale e neurocognitiva Arthur Jacobs della Freie Universität di Berlino, specialista in indagini sui processi della lettura. Parteciperanno inoltre al dialogo altri importanti studiosi internazionali come Amy Cook, Pascal Nicklas, Pierre-Louis Patoine, Alexander Bergs, Silvia Bonacchi, Jana Lüdtke, Teresa Sylvester e docenti dell’Ateneo di Catania.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

UNIVERSITÀ DI CATANIA