Università in pillole

Cosa fare prima di un esame? 5 consigli per evitare lo stress

Soffrite di ansia da esame? Ecco a voi una guida con 5 consigli utili sulle cose da fare nei giorni che precedono un esame.

La sessione estiva si avvicina sempre di più e gli esami sono ormai alle porte per la maggior parte degli studenti di tutti gli atenei della nostra Penisola: come sempre, cresce l’ansia e l’agitazione per tutti coloro che dovranno affrontare prove ed esami per per completare il loro percorso di studio o raggiungere i crediti necessario per superare l’anno.

Si tratta sicuramente di un periodo di grande tensione molto temuto degli studenti, a cui si aggiungono le alte temperature dei mesi estivi che influiscono sul rendimento di ogni studenti. Spesso, inoltre, ci si lascia influenzare dalle proprie emozioni e non si riesce a gestire bene il nervosismo, rischiando di andare incontro a crisi e stati di panico in maniera esagerata.

Per tentare di arginare il problema, eccovi allora una guida con cinque consigli per poter tenere sotto controllo questo periodo e, magari, gestire al meglio le lunghe giornate di studio che vi aspettano prima degli esami:

  1. Iniziare a studiare la mattina presto, dopo una ricca e nutriente colazione. Attenti però a non mangiare troppo: bisogna consentire al nostro corpo di avere la giusta carica e sfruttare al massimo tutte le potenzialità del cervello che, specialmente nella prima parte della giornata, è più recettivo rispetto alla sera.
  2. Fare una scaletta con gli argomenti principali presenti nel programma di studio, cercando di identificare tutti gli elementi chiave in modo da avere una visione complessiva della materia. Si potrà poi procedere a iniziare il ripasso finale e, soprattutto, in maniera veloce per capire se siete in grado di padroneggiare tutti gli argomenti e se la materia è stata recepita. Di tanto in tanto, è consigliato fare delle piccole pause, che non siano troppo lunghe, per poter ossigenare il cervello e ricaricare le cellule nervose.
  3. Ripetere a voce alta in modo da organizzare le idee al meglio e preparare un discorso in maniera fluida: questo aiuterà ad avere concetti più chiari in mente per poi esporli al docente.
  4. Studiare con un collega: questo può aiutare per memorizzare i concetti principali di ogni materia, ascoltando l’altra persona ripetere, ma può anche essere un modo per giudicare la vostra esposizione, riuscendo a capire se il vostro discorso procede bene e in maniera chiara.
  5. Dormire bene: assicuratevi di avere a disposizione le giuste ore di sonno per riposare il vostro fisico, la vostra mente ed evitare sonnolenza eccessiva che può provocare un calo della concentrazione, rischiando di compromettere la vostra performance e, di conseguenza, il vostro voto.

Manfredi Restivo

Nato a Piazza Armerina ma cresciuto a Nicosia, laureando in Giurisprudenza presso l'Università di Catania, appassionato di libri, musica e sport, calcio e formula 1 su tutti, ha unito nel tempo la passione per il giornalismo iniziando a collaborare con la redazione di LiveUnict.

Da TWITTER

Lo studio del docente Carmelo Rapisarda dell’@unict_it in collaborazione con il Luxembourg Institute of Science and Technology
https://catania.liveuniversity.it/2020/02/17/unict-bioclimatologia-nuovi-modelli-per-prevedere-la-diffusione-insetti-nocivi-europa/

Uno scippatore è stato fermato dai #militari dell’@Esercito, impegnati nell’operazione #StradeSicure, mentre fuggiva dopo aver derubato una giovane coppia di ragazzi. #Catania https://catania.liveuniversity.it/2020/02/17/catania-cronaca-scippo-militari/

Un sistema innovativo che aspira ad essere competitivo nel mercato europeo delle costruzioni, verrà testato anche su un edificio dell’Iacp di #Catania
https://catania.liveuniversity.it/2020/02/17/unict-riqualificazione-energetica-e-sismica-progetto-finanziato-horizon-2020/

Load More...