Attualità

Tempesta di neve, 200 studenti siciliani bloccati a New York

A causa di una tempesta di neve, 200 studenti siciliani, che avrebbero dovuto rientrare da un'esperienza studio presso le Nazioni Unite sono rimasti bloccati a New York.

La East Cost degli Stati Uniti è stata colpita da un’incredibile bufera di neve, che ha paralizzato le città di Boston, Washington e New York. Migliaia di voli sono stati cancellati e tra questi anche il volo di rientro in Sicilia di 200 studenti siciliani. I ragazzi di medie, superiori e università erano arrivati a Manhattan lo scorso 16 marzo per partecipare ad un programma studio presso le Nazioni Unite e sarebbero dovuti rientrare in Italia ieri.

Gli studenti, in veste di ambasciatori, hanno partecipato al progetto “Change The World”, organizzato dall’Associazione diplomatici, e hanno trascorso tre giorni a contatto con il gotha della diplomazia internazionale. Ad accogliere gli studenti e presenziare alla cerimonia inaugurale qualche giorno fa è stato l’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton.

Attualmente gli studenti sono stati costretti a prolungare a proprie spese la loro vacanza. Tuttavia, il consolato italiano di New York nelle ultime ore ha lavorato senza sosta per dare assistenza ai connazionali rimasti bloccati in città, rimanendo in costante contatto con le compagnie aeree per concordarne al più presto il rientro. La data del loro ritorno non è però ancora stata confermata: visti i recenti miglioramenti climatici, si prevede che entro i prossimi giorni i giovani studenti possano fare rientro in Sicilia.

 

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Altro... maltempo, neve, new york, progetto onu, studenti
Catania, fiaccolata di studenti in ricordo delle vittime di mafia

In occasione della “Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie”si sono tenute ieri in città...

Un universitario su cinque è depresso e stressato: docente spiega perché

Un professore universitario americano ha studiato le cause che portano gli studenti universitari a soffrire di ansia e depressione.

Chiudi