Università di Catania

Si spara nel giorno della laurea: tragedia per uno studente universitario

Tragedia all'università Federico II di Napoli: uno studente si è sparato alla testa nel giorno della sua laurea.

Il ventiseienne, originario di Sant’Angelo di Mercato San Saverino, ha compiuto il tragico gesto lunedì mattina. Adesso si trova in pericolo di vita all’ospedale Ruggi di Salerno, dove si stanno facendo valutazioni sui danni cerebrali.

Il giovane pare abbia perso l’occhio destro e, in seguito, dovrà affrontare alcuni interventi per ricomporre il massiccio facciale. Non si conoscono ancora le motivazioni di quanto accaduto. Quel giorno avrebbe dovuto recarsi nell’Ateneo napoletano per discutere la tesi in Scienze e tecnica dell’ambiente, nel corso di laurea di Biologia. Mentre tutta la sua famiglia era pronta e lo aspettava, si è sentito un colpo di pistola proveniente dal bagno. Il ragazzo si è puntato la pistola del padre alla tempia e si è sparato.

In questi giorni si sta cercando di capire a cosa sia dovuto il terribile gesto. Ma è nato un vero e proprio giallo, considerando che al momento non risulta tra i nominativi degli studenti che avrebbero dovuto laurearsi quel giorno e nei giorni successivi. 

 

Rimani aggiornato

Università di Catania