Ricerca

Aci Trezza, scoperta in mare piega della crosta terrestre in crescita

Una piega della crosta terrestre sta crescendo in maniera continua sotto il mare di Aci Trezza: la ricerca dell'Università di Catania e di Palermo.

Secondo una ricerca condotta da alcuni docenti dell’Università di Catania insieme con un’equipe dell’Università di Palermo, una piega crostale stia crescendo, in maniera asismica, sotto il mare di Aci Trezza in corrispondenza dell’Isola Lachea.

A dimostrarlo sarebbe la presenza di alghe fossilizzate non più vecchie di circa 6.000 anni, incrostanti le Isole dei Ciclopi fino all’altezza di 6 metri sul livello del mare e una serie di faglie e strutture attive, accompagnate da fluidi che tagliano i sedimenti recenti e le lave al largo di Aci Trezza. Si tratta di fratture di collegamento tra le faglie già note a terra (come il sistema delle Timpe) e quelle mappate nei settori più profondi in mare aperto dalle precedenti campagne oceanografiche, probabili sorgenti di forti terremoti.

Lo studio è stato pubblicato su “Geosciences“, rivista internazionale interdisciplinare di geoscienza, scienza del futuro e della terra del futuro. I docenti catanesi coinvolti sono: Giovanni Barreca e Carmelo Monaco del Dipartimento di Scienze Biologiche Geologiche e Ambientali

 

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.