Scuola

Iscrizioni online: i dati del Miur sul nuovo anno scolastico: ecco cosa hanno scelto i giovani

Il Miur ha pubblicato i dati inerenti le iscrizioni presso gli istituti superiori per il prossimo anno scolastico. In lieve aumento, rispetto agli anni passati, gli studenti che preferirebbero i licei, anche in Sicilia.

Si sono chiuse ieri sera alle 20.00 le iscrizioni online agli istituti di scuola superiore per gli studenti e le famiglie italiane. I dati, pubblicati dal Miur sul sito ufficiale, mostrerebbero un notevole aumento del gradimento del servizio online di iscrizione, che farebbe registrare, tra l’altro, un leggero aumento delle preferenze dei ragazzi verso i licei.

In vigore da pochi anni, il servizio online, preposto dal Miur per l’iscrizione agli istituti scolastici secondari, sembrerebbe aver preso la giusta direzione, aiutando le famiglie italiane e le scuole a snellire le procedure e a ridurre i tempi burocratici. Secondo quanto dichiarato sul sito del Ministero dell’Istruzione, infatti, in quasi la totalità delle regioni d’Italia le famiglie sarebbero sempre più autonome e ben disposte nei confronti della modalità online, richiedendo sempre meno spesso l’intermediazione degli istituiti ai fini dell’iscrizione a scuola.

Nel Bel Paese, quindi, circa il 71,8% dei genitori avrebbero effettuato facilmente e in autonomia la procedura online, richiedendo soltanto nel 28,2% dei casi l’aiuto delle scuole. In Sicilia, tuttavia, soltanto il 46,0% dei genitori sarebbe stato in grado di iscrivere a scuola i propri figli, avvalendosi del modulo online del Miur, mentre il restante 54,0% avrebbe richiesto l’intermediazione degli istituti scolastici per portare a termine la procedura. Nonostante ciò, il favore e il gradimento nei confronti del servizio sarebbe in aumento, anche in virtù dell’efficienza e semplicità del servizio, nonché considerato il notevole risparmio di tempo per le famiglie.

I dati, inoltre, parlerebbero chiaro in merito alle preferenze dei ragazzi italiani in materia di scelta della scuola superiore. In controtendenza rispetto agli anni passati, infatti, le iscrizioni all’anno scolastico 2018/19 avrebbero fatto registrare un incremento, seppure lieve, per i licei. Se il liceo classico si attesterebbe a circa al 6,7% di preferenze, con un aumento di appena 0,1% rispetto allo scorso anno, il liceo scientifico registrerebbe il 25,6% tra indirizzo classico, scienze applicate e sezione sportiva. Flessione positiva anche per il liceo linguistico, mentre in calo sarebbero il liceo artistico e quello europeo internazionale.

Mentre gli istituti professionali farebbero registrare una leggera flessione (14% rispetto al 15,1% dello scorso anno), crescerebbero gli istituti tecnici, ma la maggioranza delle preferenze la assorbirebbero, per l’appunto, i licei con una percentuale nazionale di circa 55,3%.

Nel particolare, la Sicilia sarebbe tra le regioni con maggiori iscritti a licei di diverso indirizzo, con il 59% di nuovi studenti, insieme a Abruzzo (60,8%), Campania (59,8%), Umbria (59,5%) e Lazio, primo in classifica con il 68,1%.

Speciale Test Ammissione