Università

Studiare a Cambridge effettuando il test d’ammissione in Italia: gli 8 step da seguire

Quante volte abbiamo sentito parlare di università prestigiose come quella inglese di Cambridge? Probabilmente tante, a partire dalla filmografia fino alle più grandi menti terrestri che hanno affrontato i propri studi accademici proprio tra quelle aule. 

Forse non conosci un record di Cambridge: è suo infatti il primato come università con il maggior numero di studenti premiati con il Nobel! Infatti, questa prestigiosa realtà è considerata fra i migliori centri universitari britannici e mondiali.  L’Università di Cambridge è formata da 31 college: questi non sono specializzati per materia, ma hanno studenti che appartengono a diverse facoltà.

Studiare a Cambridge? “Make it possible!; basta infatti seguire questi 8 step per realizzare il sogno di una vita:

1. Investi sul tuo inglese!

È chiaramente fondamentale avere un buon livello di inglese per poter accedere a qualsiasi Università britannica.

2. Presentati all’Admissions Testing Centre più vicino a te

Oggi l’università dà un grande aiuto a tutti gli studenti che non sono nati nell’omonima città. Infatti da poco tempo alcuni Centri Cambridge autorizzati possono svolgere la prova preselettiva nella città di riferimento. Ad esempio il Centro Cambridge English Examinations Catania ha svolto i Cambridge Assessment Admissions Test presso il Centro Didattico Athena lo scorso 2 novembre: molti giovani provenienti da tutta la Sicilia si sono ritrovati a sostenere questi test carichi di aspettative e motivazioni.

3. Studia bene sin dai banchi di scuola!

L’Università di Cambridge ha tutto l’interesse ad averti tra i suoi studenti se vali davvero! È assolutamente necessario che tu sia realmente interessato alla materia che vuoi studiare ed è richiesto un voto di maturità non inferiore a 95/100. Dovrai inoltre presentare una lettera di referenze da parte di un tuo docente e una lettera di presentazione scritta di tuo pugno. È importante per l’università valutare le tue reali motivazioni e ambizioni.

4. Presenta la domanda nei tempi giusti

È necessario presentare la domanda al sistema universitario inglese (al sito ucas.co.uk) a metà ottobre dell’anno precedente a quello che si desidera frequentare.

5. Offerta e ripescaggio

È a gennaio che ciascuno studente sa se ha passato lo scrutinio di ingresso a Cambridge in un college. Se l’offerta non c’è, potrà essere o respinto oppure messo in una «vasca», cioè nel pool. Questo vuol dire che per lui non c’è posto nel college prescelto, ma potrebbe ottenerlo presso un’altra sede: si tratta di una sorta di ripescaggio.

6. Costi

In realtà Cambridge non è un’università più cara delle altre. I corsi costano 9 mila sterline. Lo studente però può richiedere al governo un prestito che restituirà a piccole rate SOLO dopo che avrà trovato un lavoro con un certo livello di reddito. Al costo dei corsi bisogna aggiungere quello della retta per vitto e alloggio, che varia da un minimo di 90 a un massimo di 120 sterline a settimana.

7. Se non sarà Cambridge

Solo uno studente su cinque viene scelto da Cambridge. Ma il sistema universitario inglese è unificato e a UCAS si devono presentare contemporaneamente le richieste per altre quattro università, ognuna delle quali con degli standard propri: lo studente potrebbe quindi ricevere un’offerta da un’altra istituzione.

8. Come arrivare

Ci siamo… Abbiamo superato l’Admissions test! Cambridge è facilmente raggiungibile dall’aeroporto di Londra – Stansted (un’ora di viaggio con il bus della National Express al prezzo di 8 sterline a persona). Ci rimane solo da studiare!

 

Da TWITTER

#Concorsi universitari, #Priolo: “Una procedura diversa per formare le commissioni” @unict_it https://catania.liveuniversity.it/2019/11/12/universita-catania-concorsi-commissioni/

Rettore #Priolo a @liveunict: “L’Ateneo @unict_it si è rimesso in moto, ecco a cosa stiamo lavorando” https://catania.liveuniversity.it/2019/11/11/universita-catania-rettore-priolo-intervista/

Load More...