Politica

INPS – Reddito di inclusione: arriva il sì del Consiglio dei Ministri

Il reddito di inclusione partirà il primo gennaio 2018 e sarà indirizzato alle famiglie con reddito pari a 6000 euro annui e un nucleo familiare numeroso.

È arrivato finalmente il sì al reddito di inclusione da parte del Consiglio dei Ministri. Lo ha annunciato il premier Paolo Gentiloni, che sul suo profilo Twitter ha scritto: “via libera definitivo al reddito di inclusione. Un aiuto a famiglie più deboli, un impegno di Governo, Parlamento e Alleanza contro la povertà”.

Il disegno di legge, appena approvato, andrà a sostituire l’inclusione attiva e partirà il primo gennaio del prossimo anno. Indirizzato ad almeno un terzo delle famiglie con reddito pari o inferiore a 6000 euro annui, ne potranno beneficiare le famiglie numerose, composte da almeno cinque membri, le quali riceveranno un assegno mensile fino a 485 euro per diciotto mesi. I nuclei costituiti da una singola persona potranno beneficiare del benefit, se in possesso dei requisiati, percependo un assegno di massimo 190 euro al mese.

Debora Guglielmino

Classe '94, la passione per l'informazione e il giornalismo mi accompagna sin da quando ero ancora una ragazzina. Studentessa di Scienze della Comunicazione, amo la lettura e le atmosfere patinate ed eleganti tratteggiate nei romanzi della Austen. Appassionata e ambiziosa, sogno di poter un giorno conoscere il mondo e di raccontarlo attraverso una penna e un taccuino.

Da TWITTER

Seminario permanente di studi “Le migrazioni e la città: il sapere agito” @liveunict http://www.radioradicale.it/scheda/595736/seminario-permanente-di-studi-le-migrazioni-e-la-citta-il-sapere-agito

Potremmo definire le Biblioteche riunite “la Cappella Sistina del sapere”.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

Al centro del Chiostro di Levante è incastonato uno spettacolare “Caffeaos”, cioè “CoffeeHouse”, dove i monaci prendevano il caffè.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

Load More...