Altro

Smart Straw, tre ragazze inventato cannuccia antistupro

Tre giovani ragazze americane con la passione per l’imprenditoria hanno inventato un utilissimo dispositivo antistupro: si tratta di una semplicissima cannuccia dalla quale si può bere, ma è una “cannuccia intelligente” che cambia colore, divenendo blu, se rileva nel bicchiere le più comuni droghe dello stupro.

 

Si chiamano Victoria Roca, Susana Cappello e Carolina Baigorri le tre ragazze giovanissime che l’hanno inventata; abitano in Florida e hanno presentato il progetto in occasione del concorso Business Plan Challenge High School Track alla Gulliver School. Hanno ritenuto subito che questo progetto fosse particolarmente utile in USA, dove una ricerca ha rivelato che il 10% delle donne vittime di uno stupro sono state drogate con le droghe dello stupro.

In un’intervista, Carolina ha affermato: “Come giovane donna, penso che questo sia un problema di cui sentiamo parlare molto, specialmente quando arriviamo al liceo. Ed è un problema davvero comune; sappiamo che questa cannuccia non risolverà il problema, ma speriamo che possa abbassare simili casi di violenza“. Le ragazze hanno anche condotto delle indagini di mercato in un college, per scoprire la risonanza che un dispositivo del genere potrebbe avere tra le loro coetanee. Il risultato della ricerca è stato che circa l’85% delle donne userebbe la Smart Straw, mentre l’agghiacciante percentuale del 50% conosce alcune vittime di uno stupro. La giuria ha immediatamente ritenuto vincente un’idea del genere, e ha incoraggiato il team a distribuire le cannucce nei vari college, non escludendo il potenziale di ampliamento.

Un’idea così brillante non dovrebbe restare isolata, ma potrebbe essere il primo passo importante per assicurare maggiore sicurezza nei locali e nelle discoteche.

Speciale Test Ammissione