Scuola

MATURITÀ – Pubblicati i nomi dei commissari esterni

Attesissimi da migliaia di studenti di tutta Italia, sono finalmente online i nomi dei commissari esterni della maturità 2017. E, come ogni anno, è stata anche aperta la stagione di “caccia” a questi professori: sui social si cerca di comprendere il loro comportamento, le loro manie, le cose su cui si imputano di più, ricercando precedenti ed esperienze passate per prepararsi al meglio agli esami di stato.

L’elenco dei nomi e delle materie assegnati ai vari commissari è consultabile sul sito del MIUR; un’indagine ha rivelato che ben pochi studenti non sono interessati a conoscere i commissari esterni: più della metà dei maturandi 2017 ha già richiesto, o lo farà a breve, l’elenco dei commissari in segreteria facendolo di persona o lasciandosi aiutare dai rappresentanti d’istituto. Il secondo passo sarebbe quello di chiedere consiglio ai propri professori, ma sono tantissime le “indagini” effettuate sui social, alla ricerca di coloro che hanno già affrontato quei professori. In base ad una nostra ricerca, i post più diffusi sono: “Maturandi dello scorso anno: come si sopravvive al presidente di Commissione X?“. Tra le varie risposte, si scopre che l’anno scorso ha creato problemi e quindi quest’anno i maturandi vogliono partire con il piede giusto. C’è anche chi scherza: sembra che l’unica soluzione per sopravvivere al professore in questione sia scappare o rassegnarsi. Altre tipologie di post sui social sono: “Scusate, conoscete il prof X di italiano?“, e ancora “Conoscete questo elenco di professori: X, Y, Z?“. Sulla base dell’esiguo campione da noi analizzato, si evince l’ansia crescente degli studenti di fronte all’idea di essere interrogati da professori sconosciuti. I commissari comunque dovranno riunirsi in seduta plenaria presso l’istituto di assegnazione il 19 giugno 2017 alle ore 8.30, secondo l’ordinanza n. 257/2017 del Miur, stando alla quale i commissari non possono abbandonare l’istituto o rifiutare l’incarico se non per motivi seri ed adeguatamente certificati.

Maturandi, state tranquilli comunque: nonostante i vostri continui sforzi per conoscere meglio i vostri ignoti aguzzini, non conoscerete mai veramente una commissione esterna finché non ci avrete a che fare. Mettetevi dunque l’animo in pace e presentatevi agli esami a testa alta.

LEGGI ANCHE: MATURITÀ 2017 – Caccia ai commissari esterni: studenti pronti a scovarli sui social

LEGGI ANCHE: MATURITÀ 2017 – Tesina o mappa concettuale? Ecco alcuni consigli utili

Università di Catania