Altro Attualità Catania News Società Università di Catania

UNICT – Esoneri dal pagamento delle tasse universitarie

L’anno accademico sta per iniziare e conviene fare un po’ di chiarezza riguardo il pagamento delle tasse universitarie. Infatti, è possibile essere esonerati dal pagamento se si soddisfano diversi requisiti.

Sono esonerati dal pagamento della tassa di iscrizione e dal contributo:

  • gli studenti vincitori o idonei nelle graduatorie delle borse di studio o dei prestiti d’onore per l’anno accademico 2016-17;
  • gli studenti con un’invalidità non inferiore al 66% che facciano pervenire, entro i termini previsti per l’iscrizione, al CInAP (Centro per l’Integrazione Attiva e Partecipata), Via A. di Sangiuliano, 259 – 95131 Catania, tel, 0957307186 – fax 0957307191 (www.unict.it/csd), copia del verbale di invalidità civile attestante percentuale e tipologia di disabilità, in corso di validità al momento dell’iscrizione”;
  • gli studenti stranieri beneficiari di borsa di studio annuale del Governo italiano nell’ambito dei programmi di cooperazione allo sviluppo e degli accordi intergovernativi culturali e scientifici e dei relativi programmi esecutivi. Negli anni accademici successivi al primo, l’esonero è condizionato al rinnovo della borsa di studio dal parte del Ministero degli affari esteri, nonché al rispetto dei requisiti di merito di cui all’articolo 8, comma 2, d.lgs. 68/2012, preventivamente comunicati dall’Università o dall’istituzione di alta formazione artistica, musicale e coreutica al Ministero degli affari esteri;
  • gli studenti che per l’anno accademico 2016-17 siano assegnatari di borse di studio concesse dall’Università;
  • gli studenti di cui al punto 4.3., a causa di infermità gravi e prolungate debitamente certificate;
  • gli studenti che intendano riprendere gli studi dopo un periodo di interruzione di fatto. per gli anni accademici in cui non siano risultati iscritti. Per tale periodo essi sono tenuti al pagamento di un diritto fisso per ciascun anno (vedi punto 4.3.);
  • gli studenti vittime di mafia, della criminalità, del terrorismo, del dovere, o categorie
    equiparate, ovvero i familiari superstiti.

Inoltre, sono esonerati per merito dal pagamento della tassa di iscrizione:

  • gli iscritti per la prima volta al primo anno di un corso di laurea o di laurea magistrale a ciclo unico che abbiano conseguito il diploma di maturità con il massimo dei voti;
  • gli iscritti per la prima volta al primo anno di un corso di laurea magistrale che abbiano conseguito la laurea con il massimo dei voti entro la durata normale del corso di studio;
  • gli iscritti come studenti regolari ad un anno di corso successivo al primo che, alla data del 10 ottobre 2016, abbiano acquisito tutti i crediti previsti dal piano degli studi per gli anni di corso antecedenti l’A.A. 2015-16 e almeno il 70% di quelli previsti per l’A.A. 2015-16 conseguendo una votazione media (ponderata) non inferiore a 28,5/30 e che, con riferimento al corso di studio a cui sono iscritti, non siano mai stati nella condizione di studenti ripetenti o fuori corso;
  • gli iscritti con abbreviazione di corso ad un anno di corso successivo al primo, in quanto provenienti da altro corso di studio o trasferiti da altra sede, che, alla data del 10 ottobre 2016, abbiano acquisito tutti i crediti previsti dal piano degli studi del corso di provenienza per gli anni di corso antecedenti l’A.A. 2015-16 e almeno il 70% di quelli previsti per l’A.A. 2015-16 conseguendo una votazione media (ponderata) non inferiore a 28,5/30 purché:
    i crediti riconosciuti utili ai fini del proseguimento degli studi nel nuovo corso siano almeno pari all’80% di quelli conseguiti nel corso di provenienza;
    nel corso di provenienza non sia mai stato nella condizione di studente ripetente o fuori corso.

Gli studenti che hanno diritto all’esonero per merito dal pagamento della tassa di iscrizione sono comunque tenuti al pagamento della prima rata. La detrazione, pari a 322 €, sarà dedotta dall’importo della seconda e terza rata.

Ad aggiungersi, c’è anche l’esonero per il pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio. In questo caso, ad essere esonerati saranno:

  • gli studenti vincitori o idonei nella graduatoria delle borse di studio ERSU per l’anno accademico 2016-17;
  • gli studenti con un’invalidità non inferiore al 66% che facciano pervenire, entro i termini previsti per l’iscrizione, al CInAP (Centro per l’Integrazione Attiva e Partecipata), Via A. di Sangiuliano, 259 – 95131 Catania, tel. 0957307186 – fax 0957307191 (www.unictit/csd), copia del verbale di invalidità civile attestante percentuale e tipologia di disabilità, in corso di validità al momento dell’iscrizione”;
  • le studentesse ragazze madri con figli di età inferiore a cinque anni;
  • gli studenti che per l’anno accademico 2015-16 siano titolari di assegno di studio erogato ai sensi della legge regionale 24 agosto 1993 n 19.

Tutti gli studenti che hanno diritto all’esonero totale dalle tasse sono, comunque, tenuti al versamento di 16,00 € quale bollo virtuale.

Per maggiori informazioni, potete consultare la guida dello studente 2016/17.

Guida dello studente 2016/17