Altro Attualità Catania News Società

AMT CATANIA – Possibile aumento del biglietto e riduzione linee

L’uragano Amt non cessa di scuotere la città. Dopo le parole del direttore e del presidente, i cui contratti sono già scaduti da un pezzo, adesso un altra questione pare essere emersa.

Secondo quanto riportato da “La Sicilia”, parrebbe proprio che circoli negli ambienti Amt una bozza su una «ipotesi di accordo in applicazione del contratto di lavoro». Un documento presentato ai sindacati in cui vengono descritte alcune possibili azioni per riuscire a sanare la situazione critica in cui versa l’azienda. Tra le novità, ci sarebbe un aumento del costo del biglietto, che da 1 euro passerebbe a 1,20 euro, la riduzione a 35 linee, a fronte delle odierne 50, ulteriori miglioramenti in termini di efficienza (incremento della velocità commerciale) «che sono ottenibili da iniziative in materia di viabilità e corsie preferenziali». E ancora, ad aggiungersi ci sarebbe l’ipotesi di trasferire «il concentramento di tutte le attività operative aziendali, entro il prossimo mese di novembre, presso lo stabilimento di Pantano D’Arci» con risparmi generali pari a oltre un milione e il ripristino e rinnovo del parco vetture.

Sempre all’interno del documento, ci sono altre proposte con fine ultimo il risanamento dell’azienda: l’acquisto entro marzo 2017 di 45 nuovi bus ed entro giugno di altri 50 mezzi; la lotta all’evasione «allo scopo di ottenere un aumento di almeno 2 milioni» e la razionalizzazione delle risorse umane attraverso l’applicazione delle norme previste dal ccnl del 28-11-2016. E ancora: «Ai fini dell’accordo sono da intendersi giornate lavorate quelle di effettivo lavoro, le ferie, le visite mediche richieste dall’azienda e i corsi di formazione organizzati.

Diversi punti che dovrebbero, se rispettati tutti insieme, favorire la crescita di un’azienda che da anni lavora per garantire un servizio adeguato a tutti i cittadini.

LEGGI ANCHE: CATANIA Amt: annunciato sciopero di 24 ore

LEGGI ANCHE: NOTIZIE CATANIA Lungaro e Barbarino lasciano l’azienda AMT

LEGGI ANCHE: AMT CATANIA – Avviso alla città: i lavoratori si scusano per i disservizi