Attualità Società Università di Catania

La metà dei più ricchi del mondo non ha una laurea

69b01f73-395c-4a00-b0bb-21ae96ecd875_16x9_788x442

Secondo un’indagine dell’agenzia di marketing britannica Verve Search, circa la metà dei più ricchi del mondo non ha conseguito una laurea. Tra i nomi di maggior rilievo quello di Bill Gates, Richard Branson e Mark Zuckerberg.

Una speranza per chi ha una mente brillante ma poca voglia di impegnarsi in ambito universitario: per diventare ricchi e famosi spesso non occorre una laurea ma grande intuizione e idee innovative.

Bill Gates, l’uomo più ricco del mondo, fuggì da Harvard nel 1975 per fondare Microsoft con il suo amico Paul Allen. Oggi possiede un patrimonio di 77,5 miliardi e anche una laurea, conferitagli “ad honorem” dalla stessa Harvard durante un’importante cerimonia annuale.

Anche Mark Zuckemberg ha frequentato Harvard, ma l’ha usata solo come trampolino di lancio: proprio dai dormitori della rinomata università il giovane informatico ha avviato il suo Facebook. Quando il social network ha trionfato in popolarità, Zuckemberg ha abbandonato tutto e si è trasferito in California.

Campione in precocità il fondatore della Virgin Richard Branson, che ha abbandonato gli studi a 16 anni per avviare Student, un magazine per studenti che si sarebbe poi trasformato in un servizio per comprare dischi e riceverli a domicilio. Oggi Branson possiede un patrimonio di 4,5 miliardi di dollari e ha lanciato più di 500 aziende.

La lista dei Paperoni che non hanno terminato gli studi è ancora lunga: Steve Jobs, Michael Dell e il fondatore di Ikea Ingvar Kamprad. Tra gli italiani Giorgio Armani, Leonardo Del Vecchio di Luxottica, Amancio Ortega di Zara.

Peter Thiel, il fondatore di PayPal, a tal proposito provoca gli studenti: “Lasciate gli studi e vi offro 100mila dollari per sviluppare idee innovative”.

A proposito dell'autore

Simona Lorenzano

Cresciuta ad Agrigento, terra in cui ha respirato la grecità a pieni polmoni, consegue la maturità presso il Liceo Classico Empedocle. La passione per la salute e il benessere la spingono a laurearsi in Infermieristica a Catania. Scrive su Live UniCT sin dal primo anno di università e continua a coltivare il suo amore per la scrittura, la musica e le discipline umanistiche. Per citare Plinio il Vecchio: “Non lasciar passare neanche un giorno senza scrivere una riga”.