Università di Catania

UNICT – La Cittadella è sempre più “blu”: studenti infuriati

[Best_Wordpress_Gallery id=”242″ gal_title=”Strisce blu Cittadella”]

Il cielo è sempre più blu, come le strisce della Cittadella universitaria. Aumentano i parcheggi a pagamento tra i dipartimenti dell’Università di Catania, ma gli studenti non si sono fatti sfuggire l’accaduto.

Molte delle strisce che prima erano bianche e gratuite stanno diventando gradualmente blu. Sulla salita che porta alla mensa universitaria, sono state installate le colonnine con le tariffe per sostare: 2.00 euro per mezza giornata, si legge tra le indicazioni. Ci eravamo già occupati della questione, dato che le prime strisce blu sono apparse a gennaio.

Ma, non appena sono state dipinte le nuove strisce, è scoppiata la polemica. La maggior parte dei ragazzi chiaramente non condivide la scelta di rendere a pagamento i posti nelle zone universitarie e in tanti si ripromettono di non versare nemmeno un euro per il servizio. Difatti tra lezioni e laboratori, capita spesso che gli studenti restino un’intera giornata alla Cittadella, ma 5 euro al giorno non pare un prezzo sostenibile per chi dovrebbe pagare tasse universitarie, libri di testo e servizio mensa.

Da Catania a Palermo quello delle strisce blu è un problema condiviso. Circa quattro anni fa, i ragazzi di Unipa hanno deciso di protestare ridipingere gli stalli blu con la vernice bianca.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

Ma la situazione a Catania non è semplice. Alla Cittadella spesso è difficile trovare un posto libero su cui  parcheggiare gratuitamente e i ragazzi non possono contare nemmeno su valide alternative. Proprio in questi giorni, i  mezzi di trasporto pubblici subiscono notevoli ritardi e alcune corse sono state soppresse a causa dei tagli dell’Amt.

Dal 2 maggio è possibile sostare gratuitamente al parcheggio S. Sofia, che però è distante da molti dipartimenti. L’Ateneo catanese dovrebbe quindi avviare un accordo con l’Azienda Metropolitana Trasporti per potenziare il servizio urbano.

Per saperne di più leggi UNICT – Parcheggio S. Sofia gratuito per studenti e personale d’Ateneo.

A proposito dell'autore

Alessia Costanzo

Laureata in Filologia moderna, attualmente è direttrice responsabile della testata giornalistica LiveUnict e lavora come copywriter. Dopo aver scoperto il Content marketing, la sua passione per la comunicazione si è trasformata, legandosi ai Social media, alla SEO e al Copywriting.

UNIVERSITÀ DI CATANIA