Altro Attualità News Scienza e Salute

Arrivano restrizioni sul fumo: divieti e multe. Ecco cosa prevede il decreto

Novità per i fumatori: in vigore proprio a partire dal 2 febbraio 2016 il decreto di recepimento della direttiva Ue sul tabacco.

smettere-di-fumare

I provvedimenti prevedono innanzitutto un inasprimento delle indicazioni sui danni del fumo nei pacchetti di sigarette tramite immagini choc associate alle tradizionali scritte (es. il fumo uccide); il divieto di gettare mozziconi a terra; il divieto di fumo in autoveicoli in presenza di minori e donne in gravidanza; il divieto di fumo nelle pertinenze esterne degli ospedali, delle scuole e delle università.; l’inasprimento delle sanzioni per la vendita ai minori fino alla revoca della licenza.

Vietati anche la vendita di tabacco con aggiunta di additivi o aromi particolari, molto nocivi per la salute, e vietata sarà anche la vendita dei pacchetti contenenti meno di 10 sigarette o meno di 30 grammi di tabacco in quanto più richieste dai giovanissimi. Alcune strette andranno anche nella direzione promozionale del prodotto: non si potranno trasmettere pubblicità su ricariche o liquidi per sigarette elettroniche contenenti nicotina nelle fasce orarie giovanili (16-19), nè potranno esserci elementi promozionali sulle confezioni delle sigarette.

Le sanzioni a chi contravverrà tali misure previste dal decreto prevedono multe dai 500 ai 3 mila euro; inoltre per la vendita ai minori è prevista anche la sospensione per quindici giorni della licenza all’esercizio dell’attività, fino alla chiusura.

Università di Catania